HomeMagazineCulturaTeatro

Pirandello compie un secolo al Biondo

Il cast ha una protagonista d’eccezione, Valeria Morioni, che interpreta l’attrice caratterista ed al contempo la signora Ignazia

Carla Nicolicchia
Ospite
  • 15 ottobre 2003

Questa sera si recita a soggetto” torna, dopo cento anni, ad occupare il palco del Teatro Biondo (via Roma 258). Il 15 ottobre, alle 21, infatti, il sipario rosso dell’antico stabile palermitano si aprirà su un classico della produzione teatrale dell’agrigentino Luigi Pirandello.
Massimo Castri firma la regia della piece, prodotta dal Biondo insieme con il teatro di Roma, che rappresenta uno degli esperimenti, insieme ai “Sei personaggi in cerca d’autore”, in cui il drammaturgo siciliano crea la trasposizione del teatro nel teatro, dove lo spettatore è risucchiato all’interno della rappresentazione, grazie alla caduta della quarta parete.

I conflitti tanto cari allo scrittore si ritrovano in questo spettacolo che incuriosisce il pubblico per la sua struttura fuori dai canoni delle solite rappresentazioni. Il cast ha una protagonista d’eccezione, Valeria Morioni, che interpreta l’attrice caratterista ed al contempo la signora Ignazia ed è affiancata sulla scena da Sergio Romano (primo attore e Nico Verri), Alarico Salaroli (vecchio attore brillante e Sampognetta) e da Manuela Mandracchia (prima attrice, Mommina).

Il regista, il dottor Hinkfuss interpretato da Vittorio Franceschi impartisce le sue direttive agli  attori per la messa in scena di una novella pirandelliana, ma si tratta di un espediente per lasciar esprimere la vera essenza di chi deve impersonare un’invenzione letteraria, ma che deve scontrarsi con la concezione assolutista del Regista. Le scene in cui si sviluppa il soggetto della storia sono curate da Maurizio Balò. Lo spettacolo è l’ultimo del precedente cartellone e rimarrà in scena fino al 26 di ottobre. Per informazioni su orari e prenotazioni, basta chiamare il botteghino allo 091 7434341.

ARTICOLI RECENTI