VIAGGI

HomeMagazineTurismo

Scambiarsi la casa con gli estranei: in Sicilia spopola il nuovo modo di viaggiare

Sempre più in voga lo scambio della propria casa con altri viaggiatori che minimizza le spese di alloggio. E la Sicilia è la quinta regione in Italia

Balarm
La redazione
  • 25 settembre 2017

In un mondo che incentiva a viaggiare per conoscere realtà diverse da quelle che si vivono ogni giorno minimizzare le spese di alloggio diventa una priorità: non tutti possono (o vogliono) spendere cifre considerevoli in appartamenti e hotel. Così si diffonde sempre di più lo scambio di casa.

Si tratta di un modo di viaggiare contestualizzato all'interno di un'economia collaborativa e che prevede, mediante l'utilizzo di piattaforme specifiche e sicure, di ospitare viaggiatori mentre al contempo si occupa casa loro.

Stando alle classifiche di due portali leader del settore, GuestToGuest.it e Scambiocasa.com, durante il 2017 l'Italia si è classificata come terza destinazione al mondo per lo scambio di case, con 30.000 alloggi proposti su tutto il territorio nazionale.

Nello specifico, le regioni a utilizzare questo tipo di alloggio, sono state Lazio, Toscana, Lombardia, Veneto e Sicilia, che si è aggiudicata il quinto posto in classifica con quasi mille alloggi disponibili.

In sostanza, i siciliani, già ospitali per antonomasia, stanno sperimentando un nuovo modo di vivere la vacanza e di farla vivere a coloro che occupano i loro spazi abitativi, ottimizzando i propri budget e risparmiando quasi il 30% sul costo totale del proprio viaggio.

Le piattaforme di riferimento consentono alle famiglie siciliane di scambiare la propria casa con abitanti di quasi tutti i paesi del mondo, senza utilizzare denaro, in maniera facile e veloce, conoscendo per via telematica le persone con cui si effettua lo scambio.

Un sistema che sembra essere sempre più apprezzato e che consente di fare esperienze divertenti, economiche e sicure.

articoli recenti