HomeMagazineCultura

"Sicilia Queer Filmfest": film e cultura a tema LGBT

Torna a Palermo, per la sua terza edizione, il "Sicilia Queer Filmfest", al cinema ABC dal 31 maggio al 6 giugno: tanto cinema, ma anche cultura e approfondimento

di Luisa Cassarà
  • 30 maggio 2013

Si scrive "Sicilia Queer Filmfest", ma si legge come tante iniziative culturali: la terza edizione del festival cinematografico, infatti, porta con sé un calendario ricco di eventi (CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO), che spaziano all'interno del mondo dell'arte e della creatività e trovano casa al cinema ABC di Palermo, da venerdì 31 maggio a giovedì 6 giugno. Un anno importante, il 2013, in cui la città si prepara ad ospitare il Pride nazionale.

Il SQff offre visibilità ad un cinema indipendente e alternativo, che guarda al tema dei diritti civili senza trascurare ricerca e generi diversi. Madrina di questa edizione è Donatella Finocchiaro e la serata inaugurale è condotta da Filippo Luna: l'appuntamento è per venerdì 31 maggio, alle ore 20, per la visione del trailer originale commissionato dal festival al regista francese Vincent Dieutre. L'ingresso per le singole proiezioni ha un costo intero di 5 euro (ridotto con Queer Card 4 euro), il giornaliero ha un costo intero di 10 euro (ridotto8 euro); è possibile acquistare la Tessera festival, al prezzo intero di 50 euro (ridotto 35 euro) oppure la tessera da sostenitore, al costo di 100 euro.

«Oggi più che mai - ha dichiarato Andrea Inzerillo, direttore artistico del QueerFilmfest - abbiamo bisogno di cinema per aprire i nostri occhi e le nostre menti. E lo facciamo con film che parlano al cuore e al cervello». Ecco, quindi una serie di proposte in anteprima nazionale e assoluta, a cominciare da "Laurence Anyways" di Xavier Dolan, vincitore della Queer Palm al Festival di Cannes 2013; tanti anche i film in programma nella sezione di lungometraggi e documentari "Panorama Queer", che raccoglie generi diversi, lungo il filo conduttore dell'attenzione verso i diritti dei più deboli.

C'è spazio anche per la storia del cinema, con la classica sezione "Carte postale à Serge Daney", cui si affianca "Retrovie italiane", a cura di Umberto Cantone". Alle tante proiezioni si aggiungono il concorso internazionale "Queer Short", con 15 corti provenienti da tutto il mondo, valutati da una giuria internazionale presieduta dal regista Paul Vecchiali, e il premio "Nino Gennaro", conferito quest'anno a Vittorio Lingiardi, psicologo, analista e poeta. Ad accompagnare il Sicilia Queer Filmfest, tre mostre di arte contemporanea: "Omissioni, icone del mio tempo", del performer Cosimo Terlizzi, da mercoledì 5 a giovedì 20 giugno alla Grande Vasca dei Cantieri Culturali alla Zisa "Sakis, un tombeau", installazione di Vincent Dieutre, da sabato 8 a sabato 29 giugno alla Galleria Le Nuvole; "Que(e)rdenker" a cura di Alessandro Pinto, da giovedì 30 maggio a domenica 23 giugno all'ex 'Fonderia Oretea.

E ancora, c'è spazio per i libri, con "Letterature queer", a cura di Mirko Lino e Giusy Mandalà, che si inserisce nell'ambito della manifestazione "Una Marina di Libri", e per la formazione, con la "Summer School sulle differenze e le identità plurali", realizzata in collaborazione con l'Università degli Studi di Palermo e coordinata da Giovanni Lo Monaco e Giuseppe Burgio. Sono previsti cinque incontri, nell'ex Convento di Sant'Antonino, sul tema "Fluttuazioni queer di genere e sessualità" (per i dettagli, potete visualizzare il programma completo). A chiudere il festival, la musica dei No Hay Problema, che accompagna la premiazione dei vincitori del concorso "Queer Short".

articoli recenti