IL GIARDINO

HomeMagazineTerritorio

Villa Terrasi a Palermo: un giardino per Rosa Balistreri

Rosa Balistreri, artista straordinaria che con le sue canzoni ha portato la sicilianità nel mondo: a lei è stato intitolato il "Giardino delle rose" in via Brigata Verona a Palermo

  • 22 marzo 2017

Una donna, un'artista, una cantastorie che ha interpretato e portato nel mondo l'anima della sicilianità. Così, Palermo rende omaggio a Rosa Balistreri nell'anno del suo novantesimo compleanno con l'apertura di un giardino in via Brigata Verona.

Si chiama il "Giardino delle rose" di Villa Terrasi, nel cuore della città, e vuole ricordare una straordinaria artista che ha saputo restituire al dialetto siciliano, dignità, magia ed evocazione.

Mi votu e mi rivotu sospirannu, passu li notti ‘nteri senza sonnu, e li biddizzi to jù cuntimplannu. Rosa Balistreri è stata, di diritto, una delle più grandi protagoniste della cultura e dello spettacolo, come ha ricordato il sindaco Leoluca Orlando alla cerimonia di intitolazione.

Dopo anni di abbandono, il giardino è stato recuperato e ora porta il nome di due donne rappresentative per la città: da un lato Rosa Balistreri, dall'altro Caterina Uzzo, donna e migrante palermitana vittima dell'incendio della Triangle Shirtwaist di New York del 1911. A lei è stato dedicato, lo scorso novembre, il viale di ingresso del Roseto di via Brigata Verona.

Alla cerimonia del "Giardino delle rose" erano presenti, tra gli altri, il presidente del consiglio comunale, Salvatore Orlando, il sindaco e l'assessore alle politiche scolastiche, politiche di genere e pari opportunità di Licata, città d'origine di Rosa Balistreri; Angelo Cambiano e Annalisa Cianchetti, il nipote dell'artista siciliana Luca Torregrossa, la consigliera Alessandra Veronese e Michelangelo Salamone responsabile della toponomastica del Comune di Palermo.

ARTICOLI RECENTI