MANIFESTAZIONI

HomeMagazineCultura

Musica, arte, laboratori: un grande festival di arti di strada trasforma Danisinni in circo

Si chiama "Chapitô" (che vuol dire tendone): tre giorni tra laboratori condotti da Circ’Opificio e In Medias Res ma anche con concerti, dj set, spettacoli e incontri

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 23 aprile 2019

Il tendone da circo ai Danisinni

Un quartiere periferico di Palermo, che negli ultimi tempi è diventato simbolo di ricchezza culturale e sociale, per tre giorni diventa circo.

Dal 26 al 28 aprile è in programma "Chapitô", un grande festival di circo e arti di strada a cura del neonato Collettivo Chapitô, all’interno del primo circo sociale permanente per le arti circensi e performative in città.

A quasi un anno dall’installazione del tendone di 250 mq nell’orto-fattoria urbana del Parco Sant’Agnese, il Collettivo Chapitô ha organizzato tre giorni di spettacoli, musica e laboratori per festeggiare l’arrivo della primavera e riempire di colori il bellissimo quartiere Danisinni.

Un’occasione per rilassarsi circondati dal verde, dagli animali, dai colori, e scoprire un quartiere in rinascita grazie all’oasi urbana che si apre nel suo cuore, l’orto-fattoria che in molti ancora non conoscono seppure a pochi passi dal centro città. Un evento imperdibile con tanti appuntamenti per adulti e bambini, un invito giocoso e colorato che ancora una volta Danisinni estende alla città.

Parola d’ordine è divertimento, per adulti e bambini, con un evento adatto alle famiglie grazie ai laboratori condotti da Circ’Opificio e In Medias Res; che pensa anche ai giovani e ai più grandi con i concerti e i dj set serali; e mette d’accordo tutti con gli spettacoli di arte circense e performativi in cui si succederanno artisti della scena locale e internazionale.

Tutte le attività all’interno dell’orto fattoria sono libere, i laboratori per i bambini e gli spettacoli all’esterno sono a cappello (gratuiti con donazione libera); per gli spettacoli all’interno del tendone è necessaria la prenotazione, visto il numero limitato di posti.

Sarà inoltre possibile visitare il mercato degli artigiani Mani in Opera e prendere parte ai pranzi e alle cene sociali organizzati dall’associazione Insieme per Danisinni (contributo con donazione per sostenere le attività dell’orto-fattoria).

Tre giorni per divertirsi e scoprire il neonato Collettivo Chapitô Danisinni, un gruppo di artisti e professionisti uniti per creare uno spazio culturale e artistico destinato alla produzione, alla formazione e alla promozione dell’arte e della cultura del circo contemporaneo, del teatro da strada e delle arti performative. Una casa di artisti per gli artisti, uno spazio di utilizzo collettivo, libero e autonomo.

PROGRAMMA

Venerdì 26 aprile ore 16 si dà il via al Festival con l’inaugurazione del Giardino dei Danisinni realizzato nel corso di quest’anno dall’associazione In Medias Res, attraverso il progetto No Planet B; con caccia al tesoro finale per piccoli esploratori.

Alle ore 18 presentazione al pubblico del neonato Collettivo Chapitô Danisinni, seguirà alle 18.30 il primo spettacolo di circo e giocoleria del Festival, ‘El Amor’ di Circo Riccio (spettacolo a cappello).

Alle 19.30 spazio alla musica con il concerto della Tavola Tonda Orchestra. Alle ore 20 cena nella Cucina della Fattoria insieme all’associazione ‘Insieme per Danisinni’ (contributo con donazione, per sostenere le attività dell’orto-fattoria). Pancia piena e voglia di risate? Si conclude in allegria la prima giornata con lo spettacolo ‘Due cuori e una sinapsi’ di SbadaClown all’interno dello Chapitô (inizio ore 21 prenotazione obbligatoria).

Sabato 27 aprile sarà possibile prendere parte a due passeggiate alla scoperta dell’orto-fattoria del Parco Sant’Agnese ai Danisinni: appuntamento alle 10 e alle 15.

Chi vorrà soffermarsi e godere di un pranzo all’aria aperta, alle 13 potrà gustare i piatti genuini e della tradizione a cura dell’associazione Insieme per Danisinni (con donazione per sostenere le attività dell’orto-fattoria). Alle 17 laboratorio di introduzione alle arti circensi a cura di Circ’Opificio.

Alle 18.30 ‘Grande spettacolo di Circo’ di SbadaClown (ingresso libero, spettacolo a cappello). Dalle ore 19 musica dal vivo con la possibilità alle 20 di cenare nell’orto-fattoria con le pietanze preparate dall’associazione Insieme per Danisinni (con donazione per sostenere le attività dell’orto-fattoria). Alle 21 si ritorna alla magia del circo con lo spettacolo ‘Very Little Circus’ di Wakouwa Teatro all’interno dello Chapitô (prenotazione obbligatoria).

Alle ore 22 c’è ancora tempo per divertirsi con il Dj-set di Pisk, dj/producer e sound engineer siciliano componente degli Swingrowers, note swing e vintage remix nella magica atmosfera dell’orto-fattoria in notturno.

Domenica 28 aprile si festeggia in grande la conclusione della prima edizione di Chapitô Festival. Appuntamento a partire dalle ore 10:00 con visita dell’orto-fattoria. Alle ore 11.30 spettacolo ‘El Amor’ di Circo Riccio (nello Chapitô, prenotazione obbligatoria). Alle 13 pranzo con l’associazione Insieme per Danisinni, nella cucina della Fattoria (contributo con donazione).

Alle ore 15 lo spettacolo a cura di Ninni Motisi che omaggia la storia di Don Pino Puglisi, ‘Una P Infinita’ (ingresso libero, spettacolo a cappello). Alle 16.30 lo spettacolo ‘Very Little Circus’ di Wakouwa Teatro all’interno dello Chapitô (prenotazione obbligatoria).

Alle 17.30 tutti pronti per la festa conclusiva di questa prima edizione.

articoli recenti