Bandi e opportunità

HomeInformagiovaniBandi e opportunità

"Parola a Palermo", il Comune e il Teatro Biondo cercano artisti: ecco come candidarsi

Si possono candidare tutti coloro che operano nel settore dello spettacolo locale e che si occupano di prosa, teatro di narrazione e poesia: ecco i requisiti e le scadenze

Balarm
La redazione
  • 11 settembre 2020

Il Teatro Biondo di Palermo

L’Assessorato alle CulturE del Comune di Palermo e il Teatro Biondo hanno lanciato un avviso pubblico rivolto agli artisti locali per realizzare, dal 25 settembre al 17 ottobre 2020, una rassegna di spettacoli presso la sede dello Spasimo dal titolo “Parola a Palermo”.

Si possono candidare coloro che operano nel settore dello spettacolo in modo professionale, con sede legale a Palermo e trattano di prosa, poesia, teatro di narrazione con testi di qualunque epoca, editi o inediti, la cui interpretazione abbia una durata compresa tra i 40 e i 100 minuti.

Ciascun artista può presentare una sola proposta, oltre a dover essere già in possesso dei requisiti di legge per contrattare con le Pubbliche Amministrazioni.

Le proposte devono essere inviate alla mail - parolaapalermo@teatrobiondo.it - entro il 20 settembre 2020.

Eventuali testi di autori tutelati dovranno essere già registrati in Siae e il proponente deve possederne il diritto di rappresentazione.



La proposta artistica presentata dal soggetto giuridico dovrà essere corredata da: relazione dettagliata dell’iniziativa rispetto ai contenuti, tempi e modalità di realizzazione e l’indicazione degli artisti coinvolti; curriculum degli artisti; dichiarazione ex D.P.R. 445/2000 sottoscritta dal soggetto proponente e corredata da copia del documento d'identità.

Una commissione, composta da incaricati dalla Direzione del Teatro Biondo e da un componente dell’amministrazione comunale, stilerà una graduatoria delle proposte pervenute, valutandone il valore artistico secondo dei criteri predeterminati e la congruità della relativa richiesta economica.

I criteri di valutazione per le proposte riguraderanno: qualità e originalità della proposta ovvero qualità dei contenuti artistico-culturali; notorietà degli artisti o dei soggetti culturali proposti e professionalità degli stessi; numero degli artisti impegnati; coinvolgimento di pubblico di differenti fasce di età.

I proponenti, in ordine di graduatoria, saranno contattati dagli uffici amministrativi del Teatro Biondo per discutere il preventivo di spesa e negoziare i singoli rapporti contrattuali.

La presentazione del progetto e la successiva selezione da parte della Commissione di valutazione non costituiscono impegno per il Teatro Biondo.

L’impegno sarà formalizzato a seguito della firma del contratto da parte del Teatro Biondo dei soggetti selezionati utilmente posti in graduatoria nel quale saranno indicati i termini e le condizioni del rapporto contrattuale sottoscritti da entrambe le parti.

Sul sito del Comune di Palermo è possibile consultare l'avviso del bando completo.

ARTICOLI RECENTI