ATTUALITÀ

HomeMagazineSocietàAttualità

Party, mostre e musica jazz: l'Unesco Sicilia cerca ragazzi per promuovere i suoi valori

L'associazione Giovani per l'Unesco cerca nuovi soci per promuovere le attività legate ai siti dell'Isola: un modo per creare relazioni e trascorrere il proprio tempo libero

Balarm
La redazione
  • 5 dicembre 2019

Le bellezze Unesco e i suoi valori legati al rispetto alla sostenibilità ambientale stanno per essere rilanciati grazie alla sezione siciliana dell'Associazione Italiana Giovani per l'Unesco. Un modo per trascorrere il proprio tempo libero all'insegna della cultura, partecipando attivamente all'organizzazione di eventi a tema, concerti e mostre d'arte.

I benvenuti sono ragazze e ragazzi siciliani under 35, con voglia di fare nuove conoscenze e lanciarsi in un mondo che apre le porte a contatti con le altre associazioni omonime sparse nello Stivale. E un video va proprio a caccia di nuovi possibili appassionati a questo mondo.

Al momento, in Sicilia, ci sono una decina di ragazzi già impegnati nei progetti che, nel 2020, si concentreranno intorno alle tematiche della sostenibilità ambientale. «E' un'occasione per relazionarsi con una marea di ragazzi sparsi in Italia e all'estero - racconta da Malta Chiara Ficarra che insieme a Iolanda Di Natale è la mente dell'associazione in Sicilia -. Organizzare eventi, momenti d'incontro e avere a che fare con l'arte è stimolante. Davvero un bel modo per trascorrere il tempo libero a disposizione».

L'associazione nazionale, nayta cinque anni fa, è riuscita ad allargare le proprie maglie in tutte le regioni italiane e promuove iniziative anche nelle scuole e per il coinvolgimento diretto dei giovani intorno ai beni Unesco che sono diventati uno dei volani turistici del Paese. Per le informazioni e le candidature potete approfondire cliccando sul sito web Giovani per l'Unesco.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

I VIDEO PIÙ VISTI DEL MESE