STORIE

HomeMagazineLifestyleStorie

Per tutti è "Palermo City Walk": l'occhio di Francesco dietro le passeggiate virtuali in città

Un passato da cantante lirico per l'ideatore del progetto che, dopo aver vissuto in giro per il mondo per circa 10 anni, ha deciso di tornare a Palermo e raccontare le sue bellezze

Rosa Guttilla
Giornalista
  • 25 aprile 2021

Francesco Valguarnera

Si chiama Palermo City Walk e si traduce in “esplorazione urbana e lunghe passeggiate virtuali”.

L’idea di questa piazza comune, virtuale, in cui condividere le bellezze di Palermo è venuta a Francesco Valguarnera, palermitano che, dopo aver vissuto in giro per il mondo per circa un decennio, ha deciso di ritornarci e di raccontare delle sue bellezze.

«Ho un passato da cantante lirico - ci ha detto Francesco - per dieci anni ho girato il mondo in tournée passando dalla Cina agli Stati Uniti ma sempre con la Sicilia nel cuore.

I miei grandi amori sono sempre stati gli alberghi e i teatri, non so perché ma in questi posti mi sono sempre sentito a casa. Per questo circa undici anni fa, quando sono ritornato a vivere stabilmente a Palermo, ho cominciato a lavorare come concierge in un albergo».

Accogliendo ogni giorno i turisti e consigliando loro angoli della città da scoprire Francesco si è reso conto di volere condividere, con più persone possibili, questo racconto, attraverso i suoi occhi, della città.



«Quando davo dei consigli agli ospiti dell’hotel poi mi chiedevo se in effetti avessero visto quanto gli suggerivo, dovevo aspettare il giorno dopo per saperne di più; allora ho aperto questa pagina Facebook in cui ho cominciato a caricare dei video.

In breve tempo ho visto che questa forma di comunicazione arrivava non solo ai turisti e ai curiosi ma, soprattutto, a quanti erano impossibilitati, per tanti motivi, ad uscire di casa e fare una normale passeggiata in città».

Palermo City Walk nasce, infatti, nell’agosto del 2019 e da allora conta oltre 30.000 followers sulla pagina Facebook, e altri canali come il profilo Instagram e, da pochissimo, anche un sito dedicato.

«Non mi aspettavo proprio questo riscontro, Palermo City Walk non è nato come un progetto predefinito e non vuole esserlo neanche oggi. Il mio intento è quello di raccontare tutto ciò che di bello c’è in città, dando voce ai piccoli artigiani rimasti che hanno di certo molto da dire.

Ci tengo a sottolineare che non siamo un serbatoio di like. Non dico di conoscere tutti coloro che seguono la pagina, ma "a sensazione" so chi sono. Dai riscontri che ogni giorno ricevo posso dire che siamo una grande famiglia con il gusto di accogliere e apprezzare la bellezza».

Valguarnera non ha nessuna pretesa di essere una guida turistica in città, continua a fare il lavoro che fa da anni, vuole essere solo un occhio che registra belle cose, tra storie e scorci, da condividere.

«Ho iniziato con l’aiuto della mia compagna a registrare dei video di alcuni minuti, poi ho iniziato anche a fare delle dirette Facebook che venivano seguite anche da 700 persone alla volta; così abbiamo pensato anche al canale Youtube dove tutto questo materiale rimanere a disposizione di tutti.

In fondo il mio obiettivo è creare un archivio storico che registri la città in questo preciso momento e che rimanga come testimonianza da consultare tra decenni, offrendo l’opportunità di un confronto.

È il mio piccolo contributo alla memoria di Palermo che spero di condividere con più persone possibile».

Nei mesi della pandemia Francesco ha interrotto la pubblicazione di nuovi video: «Mi sembrava irrispettoso girare per la città senza un motivo valido di necessità o lavoro ma abbiamo ripostato i video fatti in passato ottenendo, comunque, un grande riscontro.

Questa è stata un’ulteriore testimonianza dell’apprezzamento di quanto abbiamo già seminato, per questo appena possibile riprenderemo la nostra attività. Nel frattempo in questi mesi di pausa ho lavorato alla realizzazione del sito, aggiungendo un altro importante tassello a Palermo City Walk».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI