MOBILITÀ

HomeMagazineSocietàAttualità

Si parte: "trucchi" e regole per entrare e uscire (indenni) dalla Ztl notturna a Palermo

Al via la Zona a traffico limitato notturna il venerdì e il sabato sera in centro città: tutto quello che c'è da sapere per non incappare nelle multe e i consigli utili

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 30 gennaio 2020

Un varco della Ztl a Palermo (foto Balarm)

La Ztl notturna a Palermo è definitivamente al via. Facciamo allora il punto su tutto quello che c'è da sapere per evitare le multe.

Le limitazioni saranno differenziate a seconda del periodo dell'anno: l’ordinanza è stata pubblicata sul sito del Comune e il provvedimento, come annunciato, prenderà il via venerdì 28 febbraio, dopo la sentenza del Tar che ha dato ragione al Comune dopo il ricorso presentato dai commercianti contrari.

Le limitazioni saranno differenziate a seconda del periodo: dall’1 novembre al 30 aprile il venerdì e il sabato dalle ore 23 alle 6, con tre ore di varchi spenti dalle 20 alle 23.

Le tre ore di varchi spenti non ci saranno dall’1 maggio al 31 ottobre quando il venerdì e il sabato la Ztl sarà attiva dalle 20 fino alle 6 del mattino. Sarà quindi una non-stop dalle 8 alle 6 dell'indomani e il sabato le limitazioni partiranno dalle 20 fino alle 6.

Intanto non c'è bisogno che attivi il pass della Ztl prima che entri nell'area, puoi anche entrare senza pass, l'importante è che ti ricordi di attivarlo entro la mezzanotte. Se paghi la Ztl con l'abbonamento annuale hai in omaggio un abbonamento gratuito ad una linea di bus Amat (a qualsiasi linea tranne che al 101) per tutto l'anno. I varchi attivi attualmente in città sono quello della Stazione centrale verso la via Roma, Porta Felice, via Volturno (dietro il Teatro Massimo), e via porto salvo (di fronte piazza Marina) e via Gagini.



I tagliandi giornalieri varranno fino all'indomani mattina alle 6, quindi il pass avrà validità dalle 8 alle 6 dell'indomani mattina. Di venerdì dunque non servirà un doppio tagliando per entrare sia il pomeriggio che la sera. Di giorno il sabato si circola come sempre regolarmente.

Il pass giornaliero costa cinque euro ed è acquistabile nei tabacchi autorizzati, nei Carrefour Sicilia alle casse dei punti vendita dove è possibile acquistare oltre ai pass giornalieri per la Ztl, anche le schede parcheggio Amat, e i biglietti autobus/tram Amat. Nei punti vendita dell'Amat. È comunque consigliabile, fanno sapere dagli uffici comunali, utilizzare l'apposita App.

Gli autobus saparro potenziati: la linea 101 partirà ogni quindicvi minuti e il biglietto sarà unico per tutta la notte.

Ma andiamo ai semplici "trucchi" per risparmiare. Se non vuoi pagare la Ztl ma vuoi comunque andare in centro puoi farlo, devi semplicemente posteggiare ai margini della Ztl e quindi ti consigliamo di posteggiare all'Albergheria, prendendo dall'Ospedale dei Bambini e arrivando in fondo a via Mongitore c'è un grande parcheggio, da lì sei a due passi dal centro storico, se attraversi il mercato di Ballarò sei già ai Quattro Canti. Ci sarà anche una tariffa agevolata per chi parcheggerà al tribunale.

Oppure puoi posteggiare alla Cala e ti ritrovi al Cassaro basso, anche nei pressi della stazione centrale ci sono ampie zone dove è possibile lasciare l'auto. Se devi andare in zona piazza Verdi puoi posteggiare nei parcheggi di piazzale Ungheria o al Tribunale. Sarà aperto il parcheggio della stazione centrale fino alle 6 del mattino e gratuitamente.

Se hai un'auto registrata come auto storica puoi richiedere il pass per la Ztl gratuito.

Se la tecnologia non ti spaventa puoi evitare il passaggio dell'acquisto fisico del pass e puoi scaricare l'App "Ztl Palermo" e acquistare il pass online.

Alcuni locali lungo l'asse della Ztl (quelli che aderiscono ad Asso Impresa) regalano il pass ai loro clienti. Tra i locali che regalano il pass ci sono Balata, Hotel Ambasciatori che sono su via Roma, Cagliostro sia il ristorante che la bakery e anche l'ottica minacapelli di via maqueda. Per maggiori sulla Ztl informazioni puoi consultare questo link.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI