CORONAVIRUS

HomeMagazineSocietàAttualità

Spostamenti, controlli e shopping in Sicilia: tutte le indiscrezioni sul nuovo dpcm di Natale

L'attesa per le nuove disposizioni è grande, anche perchè di mezzo ci sono le festività del Natale e la voglia, quest'anno soprattutto, di poterle passare in famiglia

Balarm
La redazione
  • 26 novembre 2020

L'attesa è grande, anche perchè di mezzo ci sono le festività del Natale e la voglia, quest'anno soprattutto, di poterle passare in famiglia.

La curva dei contagi sta rallentando, la prudenza rimane però alta e da ogni fronte continuano ad arrivare richieste ai cittadini di comportamenti responsabili.

Il premier Giuseppe Conte ha convocato nelle prossime ore i capi delegazione di maggioranza per valutare e decidere le misure di contrasto al Covid. Quello che si sa, attualmente, è che i colori delle fasce di collocazione delle regioni potranno subire delle modifiche e dunque la Sicilia potrebbe essere declassata a zona gialla.

I punti all'ordine del giorno sono chiaramente gli spostamenti tra regioni, i controlli per chi rientra dall'estero, le misure di distanziamento sociale per evitare assembramenti durante lo shopping natalizio e presumibilmente questo è legato non solo al Natale ma al Black Friday che di fatto scatta venerdì.

Il nuovo dpcm, secondo le prime indiscerzione, dovrebbe dare il via libera all'apertura dei negozi, stabilendo delle fasce orarie più ampie e dunque un allungamento del coprifuoco, questo per sostenere le migliaia di attività commerciali nel periodo più profiquo dell'anno, quello del Natale, dal quale arriva un terzo del fatturato annuo. Saranno di contro potenziati i controlli.

Ma in discussione ci sono anche le regole e i "consigli" per la gestione di pranzi e cenoni e ristori per le attività dedicate principalemte al turismo invernale e che potranno aprire solo dopo le feste.

Non rimane che attendere.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI