INIZIATIVE

HomeMagazineLifestyle

Storie d'amore e di Sicilia: il pianoforte costa troppo e al piccolo talento lo regala la città

Roberto Adamov, 11 anni e di origini bulgare vive vicino Catania: la famiglia non può comprargli un piano e per farlo suonare i cittadini di Aci Catena glielo regalano

Giuliana Imburgia
Giurista e fashion addicted
  • 6 agosto 2018

Il piccolo pianista prodigio Roberto Adamov

Una storia che scopre il volto dolce e generoso della Sicilia: Aci Catena regala un sogno al piccolo Roberto Adamov.

Ogni tanto i sogni, oltre a realizzarsi, possono anche essere regalati. É quello che è successo al piccolo pianista prodigio Roberto Adamov, 11 anni e bulgaro di origini.

Il bimbo vive nel catanese con i suoi genitori, trasferiti in Sicilia per lavoro. Un talento innato per il pianoforte, una passione sfrenata e un futuro promettente davanti, ma senza risorse economiche sufficienti per inseguire quel sogno, perché i genitori del piccolo, nonostante gli infiniti sacrifici, non possono proprio permettersi un pianoforte a coda, le mille trasferte e le lezioni sia di musica che di inglese.

Si mobilita così grazie alla sensibilità del suo paesino una raccolta fondi via web per aiutare il piccolo pianista prodigio, la cui storia era ormai ben nota ai concittadini e al sindaco di Aci Catena.

A notarlo per la prima volta nel suo sbalorditivo talento furono una professoressa e la preside dalla scuola "Guglielmino", che capendo l’arte prodigiosa del piccolo regalarono perfino un piano all’istituto affinché Robertino potesse esercitarsi giornalmente.

Poi il primo premio al concorso a Ragusa per l’Ibla Grand Prize: un corso di un mese in America, nell’Ohio. Nell’aprile 2018 ha vinto poi il primo premio e il premio speciale per le particolari doti musicali rispetto alla giovane età al concorso internazionale "G. Piliego" cui partecipavano ragazzi provenienti dai più prestigiosi conservatori d’Europa.

Un vero serpentone online della solidarietà che ha permesso a Roberto di realizzare i suoi sogni.

Partendo dalla piccola Aci Catena, alle falde dell’Etna, fino ad arrivare alla immensa Chicago, il crowdfunding finisce per regalare a Robertino il suo primo pianoforte a coda e lezioni di piano e lezioni di inglese giornaliere, esattamente come fa un vero professionista per prepararsi ad un concorso importante per la sua carriera.

articoli recenti