MUSICA

HomeMagazineCultura

Suona la voce di chi scrive la storia: "Lividi" è la canzone che Picciotto dedica a Cucchi

Un brano musicale con due ospiti d'eccezione: Zulù e Shorty, una fusione d'intenti e di stili per mostrarare e sottolineare tutte le sfumature del "potrebbe succedere ancora"

Balarm
La redazione
  • 28 marzo 2019

"Lividi" è il brano che vede accanto a Christian "Picciotto" due musicisti e amici: Zulù e Davide Shorty.

L'idea di "Lividi", quarto estratto da "teRAPia", è nata poco dopo la riapertura del processo relativo all'omicidio di Stefano Cucchi e con l'intenzione di unire un testo di denuncia a sonorità "fischiettabili": qualcosa che rendesse il messaggio il più trasversale possibile.

Consequenziali e naturali le collaborazioni con Zulù, Shorty e Bonnot: una fusione d'intenti e di stili per mostrarare e sottolineare tutte le sfumature del "potrebbe succedere ancora". Anche questo video è diretto dal regista romano Matteo Montagna.

ALTRI VIDEO