CORONAVIRUS

HomeMagazineTerritorioAttualità

Tamponi fino a 120 euro in Sicilia: Stefania Petyx va a caccia dei laboratori "furbetti"

La Regione Siciliana ha fissato delle regole che riguardano i prezzi dei tamponi rapidi e molecolari, ma alcuni non rispettano le regole e "Striscia" ci mette lo zampino

Balarm
La redazione
  • 17 novembre 2020

Caos tamponi, non c'è fine alle speculazioni e "Striscia la Notizia" punta nuovamente il dito contro. Nella puntata andata in onda lunedì 16 novembre, Stefania Petyx ha affrontato il tema del business delle diagnosi di Coronavirus.

Già "Striscia" si era occupata del caso, ma in questa puntata sente direttamente i laboratori di analisi circa i prezzi delle prestazioni.

La Regione Siciliana ha infatti fissato a 15 euro il costo dei tamponi rapidi e 50 per quelli molecolari. Alcuni laboratori non rispettano queste tariffe e quindi scoppia la polemica.

Alcuni laboratori rispondono al microfono che il prezzo è libero, ma la Regione non ci sta e ha anche avviato delle diffide a chi non rispetta le regole.

Durante il servizio viene intervistato anche l'assessore alla Salute, Ruggero Razza che spiega che «il prezzo dei tamponi non è una scelta di chi li fa, bensì è imposto con un decreto. Chi non lo rispetta rischia di pagare delle conseguenze e mi sembra il minimo perché non possiamo speculare in un momento come quello che stiamo vivendo».

VIDEO RECENTI