RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Ti fa leccare i baffi ed è il re della rosticceria dolce: come fare il cartoccio fritto con ricotta

I cartocci, anche noti come macallè, sono simili per forma ai cannoli. Venduti da ogni bar, pasticceria e forno della Sicilia, vengono consumati principalmente a colazione

Balarm
La redazione
  • 21 maggio 2020

Cartocci fritti con la ricotta

Ogni mattina a Palermo non c’è bar, forno o rosticceria che non faccia bella mostra di cartocci fritti in vetrina. Morbidi e ripieni di una dolce crema di ricotta e ricoperti da uno strato di zucchero, sono una vera delizia per il palato.

Difficile resistere. Si tratta di un peccato di gola tutto palermitano, che unisce la bontà di una pasta fritta alla dolcezza del ripieno.

I cartocci, rigorosamente fritti, vengono consumati a colazione ma di fatto sono ottimi in ogni momento della giornata. Ecco come prepararli in casa.

Tenete presente che per questa ricetta sono indispensabili dei cilindri in metallo dove poter arrotolare l'impasto per formare i cartocci.

Per preparare i Cartocci fritti con la ricotta occorrono i seguenti ingredienti:

- 500 gr di farina manitoba
- 250 ml di latte
- 50 gr di strutto o margarina
- 50 gr di zucchero
- 25 gr di lievito di birra
- Un uovo
- Un pizzico di sale
- Acqua q.b.
- Olio di semi per friggere
- ricotta di pecora
- vanillina



Per il ripieno dei cartocci è necessario mettere la ricotta di pecora a sgocciolare in un colino e riporla in frigorifero finché non avrà perso il siero. Successivamente setacciatela, mescolatela per bene in una terrina insieme allo zucchero e alla vanillina, aggiungete le gocce di cioccolato e mettete da parte.

Adesso potete procedere alla preparazione dei cartocci: amalgamate in una terrina la farina setacciata, lo zucchero, il sale e lo strutto (a temperatura ambiente), incorporate il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida e impastate versando il latte un poco per volta fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.

Aggiungete un uovo sbattuto e continuate a lavorare con energia, versando eventualmente un filo d'acqua. Coprite l'impasto con un panno e lasciate lievitare per un paio d'ore.

Trascorso questo tempo, staccate dall'impasto dei tocchetti di pasta e lavorateli fino a formare dei bastoncini abbastanza lunghi da poterli arrotolare intorno a dei cilindretti di metallo imburrati.

Dopo un'ulteriore ora di lievitazione su di una spianatoia oliata, immergere i cartocci, pochi per volta, in abbondante olio caldo e friggeteli in abbondante olio bollente fino a quando non si saranno dorati per bene.

Riponeteli su carta assorbente e lasciateli raffreddare prima di sfilare i cilindretti di metallo. Riempite di ricotta e passate nello zucchero.

ARTICOLI RECENTI