CURIOSITÀ

HomeMagazineLifestyleCuriosità

Trasforma i Gratta e Vinci in grandi origami: l'arte geniale di un pensionato di Bagheria

Lui si chiama Emilio Costanzo e dimostra che alla fantasia non c'è limite. Quelle carte colorate che promettevano vincite milionarie prendono nuova vita

Jessica Di Bona
Appassionata di arte e cultura
  • 31 ottobre 2021

Emilio Costanzo, artista bagherese, realizza delle vere e proprie opere d'arte con un materiale davvero insolito, i gratta e vinci che non contenevano premi.

Quelle carte colorate che promettevano vincite milionarie prendono nuova vita e acquistano un valore artistico grazie alle mani di Emilio, che le trasforma in vere e proprie sculture in 3D, realizzando animali, riproduzioni di dipinti famosi, carretti siciliani, soggetti religiosi, strumenti musicali e tanto altro.

Emilio, 73 anni, è in pensione e ha un passato da fruttivendolo. Le sue opere sono esposte presso Villa Sant'Isidoro ad Aspra, la mostra è aperta fino al 7 novembre, tutti i giorni, la mattina e il pomeriggio.

Si trova proprio a Villa Sant'Isidoro quando parliamo al telefono e mi racconta che partecipa attivamente alla mostra, facendo da cicerone e spiegando come lavora gli origami, mostrando le tecniche utilizzate e parlando inoltre dell'importanza del riciclo.

Da sempre, infatti, si dedica all'attività del riciclo: «Io da bambino raccoglievo penne, bulloni, quello che era utile, conservavo tutto, questa cosa del riciclo nasce con me - racconta - Ho avuto sempre l'amore per l'arte, tante tipologie di arte, pitturare, scolpire il legno, modellare, però sempre come hobby, ''pi passarimi u tiempu''».



Tredici anni fa inizia a dedicarsi alla lavorazione della carta ed è affascinato dalla tecnica dell'origami, trova così il materiale perfetto, la carta del gratta e vinci.

«Ho riversato tutta la mia esperienza su questo tipo di incastro. Costruire, i colori, le forme, l'arte, queste cose le ho dentro fin da bambino - racconta - Sono arrivato al gratta e vinci, perché le sculture non reggevano, invece col materiale del gratta e vinci reggono».

Il visionario Emilio dà vita a tanti oggetti molto colorati, utilizzando soltanto dei biglietti riciclati che i gestori dei tabacchi gli regalano. Raccoglie i gratta e vinci e li cataloga in base al colore, alla forma, ai motivi presenti e per ogni opera servono anche migliaia e migliaia di pezzi.

L'arte di Emilio è unica in tutta la Sicilia e non può che affascinare, se si osserva la perizia che ripone nelle sue opere, frutto di tanta pazienza e dedizione e una sconfinata immaginazione, qualità necessarie per la tecnica dell'origami.

La tecnica dell'origami utilizza poche piegature combinate in un'infinità di modi, per realizzare modelli complessi. La sculture di Emilio non si rompono come può accadere a quelle in ceramica: hanno, insomma, tanti pregi anche relativi alla struttura.

Si lascia ispirare da tanti motivi, dal cibo, dalla tradizione, dai pittori.

«Fortunatamente riesco a realizzare tutto quello che mi passa per la mente, carretti, cannoli, fichi d'India. Gli ultimi sono ispirati a Gaudì. Ho realizzato delle fontane a grandezza naturale», racconta.

Nel frattempo Emilio viene interrotto dai visitatori che chiedono informazioni sulla sua mostra: «Arrivo tra cinque minuti per la spiegazione», gli dice. L'artista preferito di Emilio è Leonardo da Vinci, infatti tra le sue opere troviamo anche la Gioconda.

«Leonardo da Vinci è geniale. Ha pensato tutto quello che si doveva e si poteva pensare. Un genio per i suoi tempi ma anche per i nostri», racconta. Non resta, dunque, che andare a visitare la sua mostra, per assistere dal vivo a una sua spiegazione e vedere le sue opere originali e sbalorditive.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

GALLERY RECENTI