FESTIVAL

HomeMagazineCultura

Un'estate con Liszt, Tchaikovsky e gli altri: la musica di "Palermo Classica" invade la città

Un appuntamento lungo venti concerti che prende vita tra la Galleria d'Arte Moderna e lo Steri: appuntamento dal 21 luglio con il festival internazionale "Palermo Classica"

Caterina Damiano
Giornalista e Coordinatrice di redazione di Balarm
  • 11 luglio 2018

La violinista Rusanda Panfili

La grande musica con tutte le sue pagine più belle torna protagonista del festival internazionale "Palermo Classica" che anche quest'anno propone un lungo viaggio musicale che parte il 21 luglio e si chiude il 15 settembre.

L'ottava edizione del Festival si svolge tra la Galleria D'Arte Moderna e lo Steri ed è suddivisa, come di consueto, in "Grandi Concerti" e "Musica Da Camera".

Anche questa volta l'obiettivo è quello di portare la musica classica in una realtà artistica più ampia rendendola e facendola percepire più vicina al pubblico.

Per riscaldare i motori il festival propone l'anteprima "Musiche dall’Isola – Sicilia fra suoni antichi e panorami orchestrali": un fuori programma fissato per il 21 luglio che crea un'originale connubio tra suoni viscerali, ritmi popolari e orchestra.

Dopo questo "assaggio" il festival si apre ufficialmente con un concerto d'eccezione: sabato 28 luglio nel Chiostro della Gam va in scena il "Concerto Inaugurale", che porta a Palermo la violinista Viktoria Mullova.

Nota come una delle violiniste più brave e famose del mondo, la musicista russa è conosciuta per le sue esibizioni e registrazioni di numerosi concerti per violino, oltre che per le sue interpretazioni innovative di composizioni popolari e jazz di Miles Davis, Duke Ellington, dei Beatles e di molti altri.

I concerti della rassegna sono ben venti (leggi qui il programma completo), tutti con ospiti di fama internazionale. Tra questi spiccano "Opera Gala", in programma giovedì 2 agosto alle 21 sempre nel Chiostro della GAM, che vedrò impegnata la soprano Desirè Rancatore e il piano recital di Rexa Han, in programma venerdì 3 agosto allo Steri.

E ancora, "From Rome to Buenos Aires", concerto fissato per martedì 7 agosto alla Gam che vedrà impegnato il bandoneon di Mario Stefano Pietrodarchi in un viaggio da Ennio Morricone a Rodion Shchedrin e il "Piano quintet" in programma venerdì 31 agosto allo Steri, che vedrà protagonisti i musicisti Katia Skanavi, Yulia Deyneka, Viola Aram Badalian, Alexander Malomozhnov e Mikael Samsonov.

Una speciale serata per la vigilia di Ferragosto: il 14 agosto allo Steri c'è un grande recital per violino e pianoforte sulle musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig Van Beethoven, Johannes Brahms e Pyotr Iluch Tchaikovsky che vede esibirsi Valentina Lisitsa e Guy Braunstein.

La rassegna si chiude sabato 15 settembre alla Gam, ed è interamente dedicata a "Palermo Capitale Italiana della Cultura" che non a caso vedrà esibirsi compositori e musicisti palermitani: Giuseppe Mazzamuto, Sergio Calì, Giuseppe Milici, Ester Prestia, Rocco Tarantino e Gioacchino Di Stefano.

I biglietti per singolo spettacolo hanno un costo che va dai 14 ai 29 euro e sono disponibili diverse tipologie di abbonamento: si inizia con "Main Events" che comprende 4 concerti a turno fisso (62 euro), "Argento", che comprende sei grandi concerti a scelta (86 euro) e "Argento+" che comprende sei grandi concerti più quattro concerti di musica da camera (129 euro).

Disponibili anche "Gold", che comprende 8 grandi concerti più sei concerti di musica da camera (159 euro) e "Smeraldo", che include dieci grandi concerti e nove concerti di musica da camera (219 euro). Biglietti e abbonamenti sono acquistabili fisicamente a Palermo (visualizza i punti fisici d'acquisto).

È inoltre possibile acquistare online per mezzo della biglietteria di "Palermo Classica". Per tutte le informazioni è possibile chiamare i numeri telefonici 091.7740969 o 091.7740968.

articoli recenti