CULTURA

HomeNewsCultura

"Un tè con l'autore" tra i saloni del Palazzo del Poeta: gli incontri (a tema) a Palermo

Ogni incontro ha un tema, un autore, un libro su cui discutere, sull’onda di un tè profumato. Il salotto culturale di Palazzo del Poeta riparte con la nuova stagione

Balarm
La redazione
  • 31 gennaio 2024

Da sinistra: Rosa Di Stefano, Tommaso Gioietta, Francesca Vaccaro, Stefania Parmeggiani, Giuseppe Maurizio Piscopo e Alessandro Cassata

Il salotto culturale di Palazzo del Poeta – ormai un vero hub aperto alla città – riparte con la sua nuova stagione di incontri e presentazioni che quest’anno getta un occhio importante sulla Sicilia e trova un fil rouge proprio in questa “insularità” necessaria per unire gli appuntamenti di "Un tè con l’autore”.

Ogni incontro ha un tema, un autore di riferimento, un libro su cui discutere, sull’onda di un tè profumato.

Dalla prima domenica di febbraio negli stessi spazi che un tempo furono dimora di intellettuali (Palazzo del Poeta, appunto, in via Seminario Italo Albanese, 20) e oggi sono luogo di scambio e innovazione.

Proposta trasversale, attenta al territorio, la rassegna aveva preso il via come un gioco elegante e partecipato, un modo per ritrovarsi tra amici, magari ascoltando un personaggio.

Ma in pochi mesi è “scoppiata” tra le mani della sua ideatrice, la giornalista Rosa Di Stefano, ed è diventata un appuntamento fisso, una vetrina importante attenta ai nuovi linguaggi, agli stimoli dell’isola; e in questa seconda edizione si arricchisce anche di una sezione cinema, di workshop di scrittura e di nuovi progetti letterari.
Adv
Ogni fine settimana di febbraio e marzo – ma il programma continua fino a fine anno - , appuntamenti con scrittori, artisti, poeti, storici e critici cinematografici.

«Sicilia è narrazione, è conoscenza, è rimettere ordine, è comunicare chi siamo – spiega Rosa Di Stefano – Partiremo da punti di vista diversi per condividere e dare senso ai diversi rivoli, importanti ciascuno a suo modo, che imbocca la cultura nell’isola».

"Un tè con l'autore" diventa prosa con la regia di Rosa; si veste di poesia sotto la direzione di Ornella Mallo, si apre alla scrittura creativa con la guida di nomi importanti del panorama letterario italiano.

«Come dei libri aperti, gli scrittori si faranno leggere dal pubblico - prosegue l'ideatrice - In fondo, raccontarci è un definirci, è comunicare la propria identità, è sentirci. Per questa ragione le voci che si faranno ascoltare saranno diverse e i libri uniranno i vari percorsi della vita».

Si comincia sabato 3 febbraio, alle 17.30 con la presentazione di “Posso chiamarti fratello?”, diario-testimonianza del lavoro condotto da fratel Biagio Conte, cucito da due giornalisti palermitani, Alessandra Turrisi e Roberto Puglisi, a un anno dalla scomparsa del missionario laico.

Il secondo appuntamento è segnato per domenica 4 febbraio, con la presentazione della raccolta di poesie Erotanasie, a cura di Emanuela Mannino e Giannino Balbis, un'occasione per riflettere su due grandi questioni esistenziali: l'amore e la morte.

Si continua con tre focus su scrittori,diversi per stili e contenuti: Sara Manuela Cacioppo (8 febbraio), Accursio Sabella (11 febbraio) e Agata Bazzi (18 febbraio).

Il mese si chiude con un evento doppio (25 febbraio) con protagoniste ed il suo romanzo “Non escludo il ritorno”, e Adelaide Pellitteri (alle 18.00) con “La figlia italiana”. Giovedì 29 febbraio, Simona Lo Curto presenterà la raccolta di versi “Amare è un verbo di movimento".

Il mese di marzo prende il via con un autore d'eccezione, Lorenzo Tosa, che presenta, l’1 marzo, il suo nuovo romanzo “Vorrei chiederti di quel giorno. Vita e morte di un ragazzo che era mio padre”, inchiesta personale e corale in cui l’autore indaga sulle ragioni che hanno condotto il padre ad abbandonare la vita.

La rassegna letteraria continua tra narrazioni di migrazioni, thriller, storie di donne e di amori, attraverso la scrittura di Salvo Toscano (3 marzo), Maria Grazia Lala (10 marzo), Bia Cusumano (17 marzo), Pasquale Morana (24 marzo), il Dantedì (25 marzo) e Rosa Maria Chiarello (28 marzo).

Per info e prenotazioni scrivere al numero WhatsApp 389 1072495.

Il calendario completo
Sabato 3 febbraio - Roberto Puglisi e Alessandra Turrisi “Posso chiamarti Fratello?”
Domenica 4 febbraio - Emanuela Mannino e Giannino Balbis “Erotanasie - fantasie d’amore e morte
Giovedì 8 febbraio - Sara Manuela Cacioppo “Scrivimi addosso
Domenica 11 febbraio - Accursio Sabella “Dalla parte giusta
Domenica 18 febbraio - Agata Bazzi “Ci protegge la luna \ Primavera
Domenica 25 febbraio - Claudia Origoni “Non escludo il ritorno” | Adelaide J. Pellitteri “La figlia italiana
Giovedì 29 febbraio - Simona Lo Curto “Amare è un verbo di movimento
Venerdì 1 marzo - Lorenzo Tosa “Vorrei chiederti di quel giorno”
Domenica 3 marzo - Salvo Toscano “La lama dell’assassino
Domenica 10 marzo - Maria Grazia Lala “Sempre di sabato - Petra - Era un Lunedì
Domenica 17 marzo - Bia Cusumano “Trame tradite
Domenica 24 marzo - Pasquale Morana “La città del giardino dei cedri
Lunedì 25 marzo - Dantedì a cura di Marco Pavone, Laura Mollica e Maurizio Muraglia.
Giovedì 28 marzo - Rosa Maria Chiarello “Pensieri in movimento \ L'attesa"
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI