ITINERARI

HomeMagazineLifestyle

Vigne al tramonto, arte e degustazioni: se il viaggio nella storia è tra botti e vini di Sicilia

Un nuovo turismo si è fatto strada tra le campagne d'Italia: dalla valle del Chianti alle pendici dell'Etna gli itinerari per scoprire un territorio passano dal vino di Sicilia

Balarm
La redazione
  • 2 agosto 2019

La bottaia delle Cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia (Palermo)

In un bicchiere di vino non c’è solo il contenuto: guardando con attenzione possiamo riconoscere la storia di una famiglia, di un intero territorio, delle persone che hanno lavorato tra i campi e i paesaggi che circondano le distese coltivate a vite.

Nell'idea di un percorso di viaggio differente, quella di approcciarsi al mondo del vino è ormai un segmento maturo che si inserisce nel vasto mercato del turismo enogastronomico: meravigliose tenute immerse nel verde con l'aria di mare che rinfresca le serate, i profumi delle cantine, le degustazioni e gli eventi che rendono l'esperienza unica fanno dei tour nelle aziende vinicole un percorso indimenticabile.

Tra le aziende più interessanti, antiche e suggestive che ci sono in Sicilia, con l'affaccio sul mare, le Cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia (pochi km da Palermo, scopri di più).

In quella che è una vera isola contemporanea tra design e tecnologia (lo stabile è stato rinnovato nel 2017) si legge ancora l'antica storia della Cantina: azienda fondata nel 1824 da Giuseppe Alliata, Principe di Villafranca, principe del Sacro Romano Impero, Grande di Spagna e Duca di Salaparuta.

È qui, nei suoi possedimenti a Casteldaccia, che Alliata avvia la produzione di vino ed è qui che è nato il primo vino ad essere imbottigliato in Sicilia: Corvo Bianco.

Storie lunghe duecento anni che si possono ascoltare mentre si passeggia tra le botti di legno pregiato dove riposano i vini Duca di Salaparuta e Corvo che si possono degustare insieme alle eccellenze del territorio durante la visita guidata.

In un itinerario immersivo, si conoscono Cantine ricche di fascino: negli ambienti moderni si fondono tradizione e tecnologia dando vita a un nuovo modo di concepire gli spazi della vinificazione che, da luogo produttivo, diventano uno spazio di condivisione e cultura che tra visite guidate e degustazioni (tutto l’anno) si arricchisono anche di un calendario di eventi dedicati all’arte con live musicali, incontri gastronomici, laboratori e mostre.

Non mancano infatti degustazioni tematiche ("Sapore di mare" o "Viva le donne") o eventi di incredibile magia come "Calici di Stelle" (scopri di più sugli eventi e prenota).

Un po' di storia: il Gruppo Duca di Salaparuta riunisce tre brand storici che rappresentano la Sicilia e l’Italia nel mondo, Corvo e Duca di Salaparuta (nati nel 1824) e Florio (nato nel 1833).

Riunite in un’unica realtà dalla famiglia Reina, le aziende costituiscono oggi il primo Gruppo vitivinicolo privato dell’Isola e ne raccontano la storia e la terra attraverso luoghi suggestivi come le Tenute e le storiche Cantine Florio di Marsala e, appunto, quelle di Casteldaccia.

La visita guidata alle Cantine Duca di Salaparuta di Casteldaccia conduce i visitatori alla scoperta dei più moderni metodi di vinificazione e affinamento grazie a un percorso che, tra bottaie in cui maturano i vini e ambientazioni contemporaneee, permette di scoprire la storia di un’azienda e il profondo legame di essa con il territorio.

Per prenotare una visita o chiedere informazioni basta chiamare le Cantine ai numeri 091 945252 e 091 945201 o ancora scrivere all'indirizzo mail visitaduca@duca.it.

articoli recenti