MANIFESTAZIONI

HomeEventiManifestazioni

Da Pompei a Mont Saint Michel: le città del mondo antico protagoniste del "Festival del Cinema Archeologico"

Nicoletta Fersini
Giornalista e Fotografa

Mont Saint Michel

Pompei, Creta, Petra, Nimes, la città perduta dei Tairona, l’Isola di Pasqua, l’Islanda e Mont Saint Michel: otto splendide città del mondo antico sono protagoniste della 16esima edizione del "Festival del Cinema Archeologico" organizzato ai piedi del Tempio di Giunone, nel cuore della Valle dei Templi di Agrigento.

Un'affascinante e imponente location che dal 17 al 20 luglio (alle ore 21) accende i riflettori sulle proiezioni in programma, un vero e proprio excursus che partendo dalla pre-protostoria europea analizza la storia e l'evoluzione delle città più significative, fino al Medioevo.

Il direttore Roberto Sciarratta ha reso noti i nomi della giuria che decreterà il film vincitore del festival: presieduta da Antonio Barone, presidente dell'associazione "John Belushi" ed esperto di cinema, la giuria è formata dall'appassionato di cinema Manuele Paradisi, dall'archeologa Caterina Trombi, dalla studentessa di archeologia alessandra Maganuco e dal funzionario del Parco e scrittore Salvatore Indelicato.

Come ogni anno a due delle proiezioni in programma prescelte dalle giurie verranno assegnati il "Premio Valle dei Templi" (da parte della giuria) e quello "Città di Agrigento" (da parte del pubblico). Per la prima volta, inoltre, sarà assegnato anche il "Premio Giunone" (leggi il programma).

Si inizia mercoledì 17 luglio con la proiezione di "La Pompei britannica dell’Età del Bronzo" e "Creta, il Mito del Labirinto", seguiti giovedì 18 luglio da "Petra, perduta città di pietra" e "Nimes, la Roma francese".

E ancora venerdì 19 luglio è la volta di "La città perduta dei Tairona" e  "Isola di Pasqua, l’ora della verità", mentre le ultime sono quelle di sabato 20 luglio, "Donne vichinghe, l’ira di Sigrun e la scoperta dell’Islanda" e "Mont Saint Michel, labirinto dell’arcangelo", precedute da una conversazione a cura di Barbara Maurina, archeologa, che discute su come oggi si comunica l’archeologia insieme ad Andreas Steiner, direttore della rivista "Archeo", e Antonia Falcone, archeoblogger.

Questa edizione del festival è organizzata dal Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi in collaborazione con la Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico di Rovereto.

Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento

Strada Panoramica dei Templi - 92100 Agrigento (Ag)
Vedi mappa

eventi consigliati