Teatro

HomeFormazioneTeatro

Una piccola scuola di teatro nel cuore della Kalsa: il Ditirammu Lab tramanda il folklore

Il Teatro Diritammu da tempo ha scelto di tramandare le antiche tradizioni siciliane attraverso la storia della danza popolare, la musica e il teatro del “passato”

Balarm
La redazione
  • 8 maggio 2019

Elisa Parrinello alle prese con gli allievi del Ditirammu Lab

Il Teatro Ditirammu di Palermo è da più di 25 anni un punto di riferimento stabile del folklore siciliano, un fortino che protegge la storia e le tradizioni. Ma piuttosto che difenderle solamente, da tempo, si è scelto l'impegno nel tramandare le antiche tradizioni siciliane attraverso la storia della danza popolare, la musica e il teatro del “passato” fino ad arrivare alle tecniche teatrali attuali e più innovative di oggi.

Nasce da questa forte esigenza una piccola scuola teatrale: il "Ditirammu Lab", impegnata nella didattica teatrale e nella promozione teatrale, i cui destinatari privilegiati sono le giovani generazioni. In questi anni, attraverso un’intensa attività laboratoriale, il "Ditirammu Lab", sotto la direzione di Elisa Parrinello, per quanto riguarda il teatro e la danza e di Giovanni Parrinello per la parte musicale, ha formato molte decine di giovani, alcuni dei quali oggi sono richiesti e compaiono in importanti produzioni teatrali e cinematografiche.

Le classi sono composte da un massimo di 24 allievi. Per poter partecipare ed entrare a far parte della scuola bisogna compilare il form di pre-iscrizione, potendo così accedere alle due prove gratuite che si svolgeranno a settembre 2019.

Le pre-iscrizioni e le prove d’insieme sono a numero chiuso e assolutamente gratuite. Per info chiamare il 327 8231217 (Barbara) oppure 320 1163402 (Peppe) o inviare una mail a info@teatroditirammu.it

I laboratori negli anni si sono arricchiti con discipline sempre più specialistiche, è cresciuto il numero dei docenti coinvolti e l’offerta formativa si è articolata e ampliata. Al contempo, i successi ottenuti con le numerose produzioni teatrali alle quali i giovani attori hanno preso parte e i risultati “umani” e artistici raggiunti dai ragazzi, hanno attirato l’interesse di un numero sempre più ampio di giovani e fatto triplicare il numero delle richieste di partecipazione ai laboratori.

Il Teatro Ditirammu è un vero e proprio “Cantiere creativo delle arti dello spettacolo”, che nasce come luogo destinato al gioco-lavoro e al divertimento teatrale, gestito da esperti professionisti e insegnanti specializzati. Il Teatro è un luogo protetto e stimolante per esperienze di socializzazione e amicizia che offre la possibilità di conoscere e utilizzare una grande quantità di strumenti, difficilmente a disposizione di un singolo. Riveste una funzione educativa e aggregativa, in quanto spazio di ritrovo con finalità culturali, ricreative e di apprendimento.

Più in dettaglio le attività dei laboratori intendono fornire brevi informazioni storiche sul canto e i suoi riti, gli aneddoti e le leggende che lo hanno caratterizzato e che lo caratterizzano anche oggi. Il laboratorio verterà sugli antichi almanacchi di usi,costumi e ritualità popolari, alcuni dei quali basati su catalogazioni effettuate tra l’’800 e il ‘900.

Così, le musiche e le storie raccolte dalla viva voce di pescatori, dalle donne dei piccoli villaggi marini e poi, i canti di lavoro, le preghiere, gli scongiuri e le note d’amore per la donna amata e i canti della mattanza, si alternano alle antiche leggende di cantastorie.