SOLIDARIETÀ

HomeMagazineSocietàStorie

A Caltanissetta una panchina arcobaleno che "sforna" cibo: è il cuore d'oro di Fedele

Ogni giorno scrive un post sulla sua pagina Facebook per ricordare ai nisseni che di sera, alla chiusura del suo panificio, lascerà sulla sua panchina quanto rimasto

Roberta Barba
Storico dell'arte
  • 27 febbraio 2021

Parisio, Vincenzo Cancelleri e Fedele Termine

Succede che una mamma ha una bambina malata e chiede al suo panettiere di fiducia di portarle del pane rimastogli al forno perché non può darle altro da mangiare.

Succede anche che il panettiere è un uomo dal cuore grande e generoso e fa di quel gesto una missione da compiere non solo una volta, ma ogni giorno. Succede così che il panettiere mette fuori dal suo forno una panchina e ogni sera lascia del cibo per i più bisognosi. Nasce così, a Caltanissetta, la panchina della solidarietà.

Fedele Termine è un fornaio di 47 anni, è originario di Ribera e nel 2018 ha aperto il suo panificio a Caltanissetta, in via Fra’ Giarratana.

A Caltanissetta tutti conoscono Fedele e la sua generosità. Infatti, ogni sera, ormai da qualche anno, lascia il cibo avanzato al forno sulla panchina posta fuori il panificio così chiunque avesse bisogno avrà qualcosa da mettere sotto i denti.

Latte, pane, pasta, acqua, dolci, pezzi di rosticceria sulla panchina, ogni sera, si trova di tutto, anche del pesce fresco della pescheria accanto al Forno di Fedele.



Ogni giorno scrive un post sulla sua pagina Facebook per ricordare ai nisseni che di sera, alla chiusura, lascerà sulla sua panchina quanto rimasto e che soltanto chi ha veramente bisogno potrà prendere qualcosa da consumare. Nessuno deve rimanere indietro.

E Fedele lo sa e lo sanno anche i tanti ragazzi che quotidianamente si dedicano alle attività del sociale e che frequentano il panificio di via Fra’ Giarratana. Non solo la panchina, Fedele forma anche un gruppo I ragazzi della notte per sensibilizzare i giovani contro l’uso di droghe e alcool. Ogni sera I ragazzi della notte partono dal panificio di Fedele per la consegna del cibo ai meno abbienti. Questi sono piccoli gesti che scaldano il cuore di un’intera comunità.

lo scorso agosto, la giunta Gambino decide di donare una nuova panchina a Fedele per sostituire quella che con il tempo si è logorata.

La nuova panchina ha i colori dell’arcobaleno ed è stata realizzata da Fedele assieme a Vincenzo Cancelleri, attivista del Movimento Cinque Stelle, e Parisio – così lo conoscono tutti i nisseni – che durante la pandemia, grazie alla solidarietà di molti, ha aiutato tantissime famiglie in difficoltà.

E proprio durante il lockdown Fedele si è fatto promotore di una grande campagna di sensibilizzazione, coinvolgendo molti nisseni anche alla raccolta, sempre presso il suo forno, di beni di prima necessità da donare a chi ha maggiormente sofferto la crisi economica del momento. Cibo per tutti i bisognosi e un foglio con scritto “buona cena”, ogni sera, in via Fra’ Giarratana si respira amore, pace e solidarietà grazie al cuore d’oro di Fedele.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI