CURIOSITÀ

HomeNewsFood & WineCuriosità

A Palermo è l'Autista, a Napoli è la bevanda "a cosce aperte": un video spiega perché

Parliamo dello storico digestivo nato a Palermo negli anni Trenta e portato alla ribalta dal bar "Il Pinguino". In questo video vi presentiamo l'alter ego napoletano

Balarm
La redazione
  • 21 settembre 2023

Per visualizzare questo video, dai il tuo consenso all'uso dei cookie dei provider video.
A Palermo lo chiamiamo da sempre Autista, lo storico digestivo che fa andare giù pure le pietre.

Quello che forse non sapevate è anche anche Napoli ha la sua bevanda digestiva venduta dagli acquaioli per strada e curiosamente chiamata la limonata a cosce aperte.

A raccontare la storia di questa bevanda è la redazione di Cookist, il magazine dedicato a chi ama la cucina, che ha pubblicato questo video sul suo canale YouTube intervistando Carolina Guerra, proprietaria di uno dei chioschi più antichi di Napoli, a piazza Trieste e Trento dal 1836, e acquafrescaia da generazioni.

Acqua frizzante, un limone spremuto e un pizzico di bicarbonato quasi lanciato nel bicchiere dell’ignaro turista: la reazione è immediata, un passo all’indietro, saltello per divaricare le gambe e tutto giù.

Una reazione simile a quella che si ha quando si beve il "nostro" Autista.

La leggenda narra che la bevanda palermitana nacque per dare sollievo agli autisti delle linee dei pullman antesignane dell'Amat, che negli anni '30 si chiamavano Bazzan & Ferruzza.

Gli autisti mangiavano male e non facevano molto movimento perché seduti per diverse ore davanti al volante dei bus in giro per la città, così erano molti ad avere problemi di digestione.

Accadde dunque che, dopo l'ennesimo autista che entrò nel bar disperato perché non riusciva proprio a digerire, uno dei baristi dello storico bar di Palermo Il Pinguino di via Ruggero Settimo, mescolò insieme sciroppo di arancia, sciroppo di limone, selz e un pizzico di bicarbonato, dando sollievo immediato al povero malcapitato.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

I VIDEO PIÙ VISTI