TELEVISIONE

HomeMagazineCultura

Alberto Angela in Sicilia per raccontare le città barocche: ecco i luoghi delle riprese

Sono previsti approfondimenti e immagini esclusive, alcune inquadrature aeree sono realizzate a bordo di un elicottero e con i droni in giro per Noto, Modica, Ragusa e Scicli

Lilia Ricca
Drummer & music lover
  • 8 gennaio 2019

Alberto Angela

La Sicilia colpisce ancora, con le sue bellezze, e questa volta a richiamare l'attenzione è Noto con il suo unico impianto barocco.

È in arrivo sull'Isola Alberto Angela: il volto celebre della televisione italiana, figlio del noventenne Piero, racconterà l’identità delle zone del barocco siciliano.

Il conduttore è dunque in Val di Noto il 14 gennaio in occasione delle riprese del suo documentario "Meraviglie: la Penisola dei Tesori".

Saranno le bellezze architettoniche di Noto, Modica, Scicli e Ragusa, riconosciute dall’Unesco come Patrimonio Mondiale dell’Umanità nel 2002, protagoniste delle nuove puntate del programma di Angela.

Sono previsti, naturalmente, approfondimenti e immagini esclusive con pure alcune inquadrature aeree realizzate a bordo di un elicottero: dall'alto vedremo monte Alveria e i ruderi della vecchia Netum, città distrutta dal terremoto del 1693, i centri storici di Noto, Modica, Ragusa e Scicli.

Martedì 15 gennaio invece si passa ai droni: i nuovi dispositivi cattureranno la bellezza della Noto Antica e voleranno sopra la Cattedrale di San Nicolò per spostarsi nel pomeriggio a Palazzo Nicolaci.

Mercoledì 16 gennaio, si conclude con delle riprese dentro la Chiesa di Santa Chiara, indicata come esempio di chiesa a pianta centrale, e sulle scalinate della Cattedrale riprese da Palazzo Ducezio.

I lavori sono realizzati con la collaborazione della Film Commission del Comune di Noto, coordinata dal professore Corrado Di Lorenzo e istituita nel 2015 dal sindaco di Noto, Corrado Bonfanti.

articoli recenti