SPORT

HomeMagazineSport

Alla Cala di Palermo arriva "Hansa": il campionato mondiale di vela paraolimpica

Coinvolti 46 equipaggi da 17 paesi di quattro continenti. Iolanda Riolo di Toyota R. Motors, sponsor della gara: «Le mie aziende sono sempre state guidate da uno spirito di solidarietà»

Balarm
La redazione
  • 4 ottobre 2021

La Cala di Palermo

Toyota R. Motors al fianco dello sport inclusivo. Alla Cala, nello specchio d’acqua che abbraccia Palermo, dal 2 al 9 ottobre si svolge il campionato mondiale di vela paralimpica "Hansa 303" che vede, anche quest’anno, uno sponsor d’eccezione.

La concessionaria palermitana, secondo la filosofia Toyota che è stato anche partner ufficiale degli ultimi giochi Paraolimpici raccontando le storie dei suoi testimonial, nient’altro che eroi con gravi disabilità, sposa questa grande iniziativa: vede infatti coinvolti 46 equipaggi da 17 paesi (Italia, Cina, Brasile, Cile, Nuova Zelanda, Australia, Polonia, Olanda, Germani, Portogallo, Francia, Inghilterra, Filippine, Scozia, Spagna, Russia) di quattro continenti.

In prima linea Iolanda Riolo, il socio fondatore della Riolo Automobili S.r.l. concessionaria di cui fa parte il gruppo Toyota R. Motors che si trova al civico 8 di via Enzo Biagi, alle spalle di via Ugo La Malfa.

«Le mie aziende sono sempre state guidate da uno spirito di solidarietà, condivisa anche con i brand che abbiamo deciso di rappresentare - racconta la fondatrice -. Stare accanto a chi vive una disabilità fisica e anche alle loro famiglie, dovrebbe aiutarci non solo a ridimensionare i nostri problemi ma a vivere meglio il nostro presente. Ho cercato sempre di trasferire questi valori anche in azienda, sperando che questo potesse fare leva verso un maggior spirito di squadra generando sempre più entusiasmo. Perché l’entusiasmo è contagioso, fare del bene è contagioso, e in questo senso abbiamo una grossa responsabilità: il bene più grande che abbiamo è quello di potere dire ‘Io sono in grado anche di dare una mano a chi è meno fortunato di me’».



«Pensiamo così di esser vicini ai nostri clienti, - continua Iolanda Riolo - sposando la filosofia di vita e i valori più intimi di chi sceglie un brand premium come Toyota sempre attento non solo alle istanze solidali più diffuse, ma anche alle soluzioni di mobilità più inclusive e alla diversità in generale. La dedizione alla solidarietà è il valore che più emerge all’interno di questo specifico brand. Questo evento è solo uno degli anelli di una catena, perché c’è un filo a unirli - conclude la dottoressa Riolo -. Questi valori sono stati tramandati da mio padre al primo nucleo di questa azienda, fatta appena da 30 dipendenti. Oggi da quell’embrione è nato tutto, che è cambiato rispetto al passato, è vero. Ma la matrice solidale non cambierà né tramonterà mai».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI