MUSICA

HomeNewsCulturaMusica

Aurora D'Amico (a Sanremo) su "TikTok": come sarebbe "Sinceramente" in inglese

Dal primo esperimento, la cantautrice palermitana non si è più fermata e adesso - grazie a Billboard Italia - si ritrova virtualmente dietro le quinte del Teatro Ariston

Federica Cortegiani
Giornalista pubblicista
  • 7 febbraio 2024

Per visualizzare questo video, dai il tuo consenso all'uso dei cookie dei provider video.
«E se questa canzone... fosse in inglese?».

È iniziato così, un po' per gioco e un po' per puro divertimento, l'esperimento social di Aurora D'Amico che nel 2023 ha deciso di tradurre le hit del momento dall'italiano all'inglese e viceversa pubblicando i video nei social diventando a tutti gli effetti una star di TikTok.

Una vera e propria doppia vita che adesso porta - seppur virtualmente - la cantautrice palermitana "dritta dritta" verso Sanremo 2024.

Quest'anno infatti - grazie a una collaborazione con Billboard Italia - Aurora D'Amico traduce (quasi in diretta) alcuni dei brani della 74esima edizione del Festival, pubblicando ogni giorno la sua versione dei brani scelti sul suo canale TikTok.

Il primo ad essere stato tradotto è "Sinceramente" di Annalisa che - oltre ad essere già candidato a diventare tormentone estivo - è il brano dell'artista con cui la stessa Aurora ha iniziato a tradurre nel 2023 (qui la versione inglese di Bellissima) e che ha conquistato tutti ricevendo una pioggia di like su TikTok.
Adv
«Sin dalla prima serata ho ascoltato i brani con attenzione, cercando di capire immediatamente su quali volessi concentrarmi - spiega -. Il mio lavoro principale è sui ritornelli, quindi sono quelli che determinano se posso lavorare alla traduzione.

Dal punto di vista tecnico, quest’anno mi sono organizzata in largo anticipo per garantire uno standard professionale. Infatti non sono più nella mia camera, ma in un set gestito da professionisti (Marco Consiglio e Valentina Pomiero) che si occupano della parte video, mentre io posso dedicarmi alla produzione musicale».

«Sicuramente spero che gli artisti in gara (e gli autori dei brani) - aggiunge Aurora - possano apprezzare il lavoro di "internazionalizzazione" dei loro brani. E potere essere ricondivisa da una di loro sarebbe già una bella soddisfazione. Annalisa è di certo tra i miei preferiti».

Ma come funziona la traduzione di una canzone dall'italiano all'inglese?

«La prima cosa che faccio ovviamente è ascoltare il brano - ci racconta Aurora -. Molti pensano che basti semplicemente ascoltare il testo. Ma in realtà più che prestare attenzione alle parole, io mi concentro sulla metrica e su come certi accenti potrebbero poi combaciare nella traduzione».

Un lavoro che attraversa vari step.

«C'è una fase in cui analizzo per bene la melodia e mi assicuro che il numero di sillabe in italiano sarà lo stesso che in inglese (perché per ogni sillaba corrisponde una nota sul pentagramma) - spiega. Questo perché voglio essere molto fedele alla composizione musicale: non voglio né aggiungere, né togliere delle note.

La parte più "matematica" viene quando devo fare combaciare tutto questo con il testo, per mantenere lo stesso significato nelle due lingue. Lì ci sono diversi trucchi».

Da quel primo esperimento, Aurora non si è più fermata. Ogni settimana ha realizzato un nuova cover tradotta da una lingua all'altra, intervallando anche video in cui spiega perché l'inglese "suona" meglio in una canzone.

«La prima canzone che ho tradotto è stata "Bellissima" di Annalisa ma prima di finire nei social ho fatto vedere il video ai miei amici - racconta Aurora - Solo dopo avere ricevuto le loro reazioni divertite, ho capito che il meccanismo di traduzione poteva divertire altri, oltre me. Così l’ho pubblicata sui social come esperimento.

Sicuramente l’aumento di visualizzazioni improvviso mi ha acceso una lampadina. Questo mi ha fatto capire che in primis piaceva al pubblico. E più avanti ho ricevuto la conferma che il mio gioco stava piacendo anche agli autori, ai produttori e ad altri esperti del settore».

Un "gioco" che le ha portato talmente tanto successo che è arrivato persino sui canali social dei cantanti in gara della scorsa edizione del Festival. Tra tutti, ricordiamo, la super sorpresa del brano "L'Addio" dei Coma Cose che hanno simulato con lei un duetto virtuale che ha conquistato tutti.

Chissà se anche quest'anno qualcuno dei big di Sanremo si divertirà a duettare con Aurora. Noi le auguriamo questo e molto altro!
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

I VIDEO PIÙ VISTI