DOVE MANGIARE

HomeNewsFood & WineDove mangiare

Cocktail bar e sushi (con vista) su Palermo: in città c'è una "super" terrazza panoramica

Tornato agli antichi splendori dopo due anni di restauri, oggi il "Grand Hotel et Des Palmes" si apre alla città offrendo un percorso culinario esclusivo e raffinato

Balarm
La redazione
  • 4 ottobre 2023

Simbolo di cultura e storia, il "Grand Hotel et Des Palmes" apre le sue porte a Palermo.

E lo fa mantenendo fede ai suoi valori di arte e tradizione ma con un tocco glamour che gli conferisce una nuova veste.

Restituito alla città nel giugno del 2021 dopo due anni di restauri che lo hanno portato agli antichi splendori, oggi l'hotel - luogo di incontro della borghesia imprenditoriale del XIX secolo - diventa oggi punto di riferimento per chi ha voglia di una dimensione di convivialità sofisticata.

Nella sua splendida terrazza panoramica con vista sui tetti della città, l'Hotel mette a disposizione di tutti - ospiti residenti e visitatori esterni - la possibilità di gustare un ottimo aperitivo accompagnato da cocktail a base dei migliori Gin e di prenotare una cena per gustare un raffinato mix di sushi e piatti italiani.

"Ouverture Terrace", "Sensus Mixology Bar" e il "Ristorante Neobistrot" sono il frutto di un lungo lavoro di restyling che permettono allo storico hotel di via Roma di iniziare una seconda vita dove la modernità dialoga con la tradizione.
Adv
Le opere di rinnovamento hanno puntato, infatti, al totale recupero della visione originale del progetto del Basile rispettando ed esaltandone al tempo stesso la sua memoria.

Tra le sue 100 stanze, tra camere e suite sofisticate ed eleganti, i lavori di restauro hanno trasformato l'antica Sala da Ballo nell'attuale Sala degli Specchi, che ospita il sontuoso "Sensus Mixology Bar" e il "Ristorante Neobistrot".

Fulcro di un percorso culinario esclusivo e raffinato, lo spirito del ristorante trae ispirazione dalla tradizione con un affascinante virata verso la contemporaneità.

Il Sensus Mixology Bar - cuore della grande sala - è invece meta di pellegrinaggio per tutti gli appassionati di Gin della città, con la sua selezione di oltre 100 etichette, e una carta cocktail disegnata e curata da esperti mixologist locali.

E poi c'è lei: la "Ouverture Terrace", una terrazza panoramica aperta tutti i giorni dalle 18.30 alle 23.30, in cui potrete sorseggiare un frizzante aperitivo o un drink serale oppure sperimentare i piatti dell'esclusivo Sushi Menu, preparati con prodotti di altissima qualità selezionati e presentati con il massimo della raffinatezza.

Per tutti i servizi è consigliata la prenotazione chiamando il numero 091 8048800 o scrivendo al numero WhatsApp 348 5100611.

Non finisce qua. Al sesto piano si trova inoltre un'ampia sala di 160 metri quadrati in cui è stata allestita la palestra, dotata delle attrezzature più all’avanguardia per l’allenamento cardio e fitness.

Insomma, una vera e propria rivoluzione per la storica dimora della famiglia inglese Ingham-Whitaker che ancora oggi evoca suggestioni dal sapore antico.

Gli imprenditori britannici fecero del capoluogo siciliano il loro nido privato, costruendo l’edificio all’ombra delle palme che caratterizzano ancora oggi la facciata e da cui deriverebbe la sua denominazione.

Curioso e misterioso, il tunnel segreto che portava dalla residenza fino alla vicina Chiesa Anglicana, è uno dei segni più significativi dell’origine inglese del palazzo.

Acquisito dall’imprenditore Enrico Ragusa, nel 1874, diventa l’albergo di città più lussuoso e alla moda, nonché icona di stile grazie all’ingegno del Maestro Ernesto Basile, raffinato esponente del modernismo internazionale e del Liberty.

Il famoso e talentuoso architetto cominciò a progettare importanti lavori di ristrutturazione aggiungendo nuovi decori tipici dell’Art Nouveau all’interno dell’Hotel destinato così a diventare uno dei più importanti luoghi di ritrovo dell’élite di “fin de siècle”.

Nel 1881, in cerca di ispirazione per completare la sua ultima opera, il famoso compositore ed esponente del Romanticismo Europeo Richard Wagner, soggiornò per quasi un anno con la moglie Cosima Liszt nella camera padronale che fu della famiglia Ingham trasformata in una sontuosa suite.

Oggi, nella Suite Presidenziale Wagner è possibile ammirare gli originali decori ottocenteschi e il pianoforte che il compositore ricevette in dono dal suocero Franz Liszt.

Impossibile sfuggire al fascino delle suggestioni Art Nouveau della struttura architettonica, i decori e gli arredi, curati fin nei minimi dettagli.

Di grande pregio anche le vetrate artistiche originali accostate alle decorazioni pittoriche del tetto della grande lobby, gli ambienti i cui decori lignei sono dipinti in oro e con l’iconico Verde Ragusa, sono completati da divani e sedute in velluti verdi e rosso bordeaux.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito web del Grand Hotel et des Palmes o inviare una mail agli indirizzi despalmes@hoteldespalmes.it
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

LE FOTO PIÙ VISTE