TELEVISIONE

HomeMagazineLifestyleSocietà

Come due turisti (ma top secret): cosa ci fanno Cracco e Favino tra le vie di Favignana

Qualche giorno in Sicilia per lo chef più noto della Tv e per l'attore. Loro sono i protagonisti delle riprese per un progetto top secret tra le Egadi, Trapani e Agrigento

Balarm
La redazione
  • 14 novembre 2020

Lo chef Carlo Cracco e Pierfrancesco Favino a Favignana

Come si suol dire "The show must go on" e quindi, seppur rispettando tutte le norme anti Covid, il mondo dello spettacolo, a vario titolo, continua ad andare avanti.

Ad essere protagonista, ancora una volta, è la Sicilia in particolare i paesaggi di Trapani e dell'isola di Favignana.

È qui che nei giorni scorsi sono stati avvistati Carlo Cracco, il cuoco milanese che è stato per anni giudice di Masterchef ( e da lì poi ha condotto altri programmi sempre in ambito culinario) e l'attore Pierfrancesco Favino, reduce da un "anno d'oro" durante il quale, con le sue interpretazioni, ha ottenuto i principali riconoscimenti in ambito cinematografico.

I due, quasi fossero due turisiti qualunque, erano a bordo di una Citroen Méhari alla scoperta degli angoli più belli della perla delle Egadi.

Giusto un breve soggiorno - non passato inosservato dalla gente del posto - per girare le immagini di un cortometraggio, che farà da lancio, a quanto pare, ad un futuro programma, probabilmente un reality show che li vedrà protagonisti.



C'è molto riserbo, ancora, sul programma che è in lavorazione ma è certo un legame con la Sicilia.

Secondo alcune indiscrezioni durante il breve soggiorno sull'isola di Favignana Cracco e Favino avrebbero incontrato anche Clemente Ventrone, l’ex tonnaroto dai capelli bianchi ormai in pensione, le cui foto sulla mattanza sono conosciute in tutto il mondo, e che sarebbe stato coinvolto nelle riprese.

Durante le ore di lavoro lo chef Cracco, insieme al resto della troupe, ha fatto tappa in alcuni luoghi simbolo del cibo "made in Sicily".

In particolare, come postato sulla pagina Facebook dei titolari, c'è stato un momento per assaggiare i famosissimi cannoli di Dattilo, tra le prelibatezze "dolci" dell'Isola, e un altro per una visita in negozietti storici del trapanese, forniti di prodotti artigianali.

Sempre secondo indiscrezioni le riprese toccheranno anche Agrigento, culla della civiltà classica.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI