CURIOSITÀ

HomeMagazineSocietàAmbiente

Come se il mare fosse risucchiato, guardare per credere: il "Marrobbio" a San Leone

A San Leone, frazione balneare di Agrigento, dentro il porticciolo turistico si è verificato uno strano fenomeno: le acque sono state come "aspirate" verso il mare aperto

Balarm
La redazione
  • 19 maggio 2020

A San Leone, frazione balneare di Agrigento, dentro il porticciolo turistico si è verificato uno strano fenomeno: le acque sono state come "aspirate" verso il mare aperto.

Ben presto il livello delle acque all'interno del porto si è abbassato di circa 1 metro rispetto al normale livello, rendendo visibili scogli che normalmente appaiono sommersi e si sono visti diversi gorghi d'acqua impressionanti.

È la prima volta che questo fenomeno si registra ad Agrigento e secondo l'associazione Mareamico, questa repentina, imprevedibile e sensibile variazione del livello del mare potrebbe trattarsi del fenomeno conosciuto come "Marrobbio", ovvero, come spiega Wikipedia, una repentina, imprevedibile e sensibile variazione del livello del mare.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI