IDEE E PROGETTI

HomeMagazineSocietàIdee e progetti

Come ti cambio il volto di un quartiere con i colori: Caltanissetta e dieci panchine abbandonate

È iniziato tutto per caso, era una semplice idea, una proposta di un cittadino, ma non di un cittadino qualsiasi. È stata l’idea di un cittadino che ama il suo quartiere

Roberta Barba
Storico dell'arte
  • 15 ottobre 2021

Proprio lì dove a me piace immaginare che un tempo lungo quel viale scendevano e salivanocarrozze e vi passeggiavano nobili con a braccetto nobildonne con abiti lunghi sontuosi, è nato un progetto interessante che in poco tempo ha colpito anche il cuore di altri cittadini e associazioni.

È iniziato tutto per caso, era una semplice idea, una proposta di un cittadino, ma non di un cittadino qualsiasi. È stata l’idea di un cittadino che ama il suo quartiere e che vorrebbe vederlo diverso, nuovo, a colori.

Così, Marco, che è nato e cresciuto nel quartiere Provvidenza-San Giuseppe di Caltanissetta, propone ad uno dei consiglieri di maggioranza, Lisa Faraci, di realizzare un viale a colori nel suo quartiere.

In Viale Regina Margherita a Caltanissetta vi erano circa dieci panchine, desolate, dimenticate dall’incuria del tempo e dell’uomo, ormai scolorite dal sole e dalla pioggia. L’idea è quella di riqualificare queste panchine attraverso il colore e delle tematiche abbastanza importanti con finalità etica e sociale.



I dieci temi individuati sono: giornata contro la violenza sulle donne, giornata arcobaleno in difesa dei diritti civili e contro l’omofobia e le discriminazioni, giornata dell’acqua, giornata dell’ambiente, giornata dell’autismo, giornata della lotta contro il cancro, giornata delle famiglie, giornata del libro, giornata della diversità culturale e giornata della lotta contro le mafie.

Dopo aver ottenuto le opportune autorizzazioni da parte della Soprintendenza ai Beni Ambientali e Culturali e dell’Ufficio Tecnico del Comune, i lavori iniziano i primi di settembre grazie all’aiuto di artisti locali, alcuni volontari e attivisti del Movimento Cinque Stelle che si sono uniti a Marco, ideatore del progetto, e Lisa, portavoce dell’iniziativa.

Si inizia con una prima mano di colore, poisi passa alla seconda e infine alla descrizione e definizione del tema. Prende così vita il progetto delle panchine a colori in Viale Regina Margherita.

Una dopo l’altra le panchine diventano sempre più belle e il viale sempre più colorato, così iniziano ad arrivare richieste da parte di altri cittadini per decorare anche le panchine di altri quartieri e di associazioni varie che vorrebbero realizzata una panchina da dedicare alla causa che gli sta più a cuore e di cui si fanno promotrici.

Non tutti però hanno gradito il lavoro svolto dai volontari, infatti alcune panchine sono state di proposito rovinate, graffiate, vandalizzate, appena poche ore dopo la realizzazione. Il vile atto non ha fermato i volontari che subito si sono messi nuovamente all’opera a suon di: «Non ti abbattere. Non ci arrendiamo. Non diamogliela vinta!» - recita il motto di uno dei volontari.

Durante la ripresa dei lavori, Antonella Sorge, presidente dell’Associazione Familiari Alzheimer diCaltanissetta, dopo essersi complimentata con gli autori delle panchine, ha chiesto ad uno dei volontari se fosse possibile realizzare una panchina anche per la giornata dell’Alzheimer. Così il 21 settembre viene inaugurata la prima delle dieci panchine, quella viola dedicata proprio ai malati di Alzheimer.

All’inaugurazione erano presenti oltre ai volontari anche il sindaco Roberto Gambino, l’assessore alle Politiche Sociali Cettina Andaloro e la consigliera M5S Lisa Faraci. L’emozione, chiaramente,è stata tanta: la panchina viola, nella giornata mondiale dell’Alzheimer diventa il simbolo della memoria.

Dopo un breve periodo di stop, i volontari hanno ripreso i lavori, continuando a decorare le panchine. Un’altra richiesta è pervenuta ai volontari dalla signora Ersilia Sciandra, volontaria dell’associazione “Progetto Luna” e alcuni di essi si sono spostati nei pressi del nosocomio nisseno, l’ospedale “S. Elia”, per decorare di rosa una panchina dedicata alla Giornata Nazionale del Tumore alla Mammella Metastatico e l’inaugurazione è avvenuta martedì 12 ottobre alla presenza di medici, infermieri, dirigenti e volontari a sostegno di questa importante causa.

Nel frattempo chi si trova a passeggiare per Viale Regina Margherita si sofferma ad osservare con interesse e apprezzamento ogni panchina colorata e decorata. Quello di Viale a Colori è un progetto etico e sociale molto importante che mira alla sensibilizzazione dei cittadini non soltanto per l’importanza dei temi trattati ma vuole essere ancheun invito ad apprezzare la “cosa” pubblica, quel bene comune che spesso viene dimenticato, ignorato, deturpato.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

GALLERY RECENTI