RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Con gelato o con granita, basta che c'è il tuppo: come fare in casa la brioche siciliana

Soffice e squisita la "brioscia col tuppo" è una famosissima specialità siciliana da gustare a colazione oppure a merenda con la granita o il gelato

Balarm
La redazione
  • 11 maggio 2020

Brioche col "tuppo"

Tra i tanti prodotti da forno della Sicilia, la "brioscia col tuppo" è sicuramente l'eccellenza. La sua morbidezza e il suo profumo inconfondibile la rende unica e perfetta da gustare calda a colazione o a merenda, magari con un ripieno di gelato o insieme ad una deliziosa granita.

Il nome deriva dalla loro forma che ricorda quella di uno chignon (tuppo in dialetto siciliano) che portavano le donne dell'isola.

La ricetta che vi proponiamo è quella delle brioches palermitane, senza aromi, al contrario di quelle messinesi o catanesi, che spesso sono all'arancia. Questo le rende versatili e adatte ad essere farcite.

Ingredienti per le brioches col tuppo:

125 gr di acqua
125 ml di latte (in alternativa solo 290 ml di latte)
50 gr di burro fuso (in alternativa: 60 gr di strutto fuso)
1 cubetto di lievito
250 gr di farina 00
250 gr di farina Manitoba
60 gr di zucchero
10 gr di sale
1 cucchiaino di malto (facoltativo)
Per la spennellatura finale: 1 tuorlo (20 gr circa); 20 ml di latte intero



Preparazione:

Se avete una planetaria mettete le farine, il lievito, lo zucchero, l’acqua e il latte. Impastate per un po' a velocità non elevata, aggiungete il burro fuso e infine il sale. Potete seguire questo ordine degli ingredienti anche impastando a mano.

L’impasto deve risultare liscio, morbido e quanto più elastico possibile, più lo lavorate meglio sarà. Formate una palla, mettetela in un contenitore e coprite con pellicola o con un panno. Fate lievitare per almeno un'ora e mezza in un ambiente caldo: l'ideale è il forno spento con luce accesa, in maniera tale da garantire una temperatura pari a 30 gradi circa.

Fatta questa prima lievitazione, dividete l'impasto formando delle palline: pesatele per avere delle brioches tutte uguali. Se vi piacciono piccoline, fatele da 50/60 grammi. Se vi piacciono più grandi fatele di 75/80 grammi. Per il tuppo della brioscia createne un’altra un po' più piccolina (intorno ai 15/20 grammi circa) e fatela scivolare all’interno della conca creata precedentemente.

Per fare le brioches occorrerà tirare i lembi dell'impasto verso il centro, non è difficile. Create una pallina un po' più piccolina per il "tuppo" (intorno ai 15/20 grammi circa) e fatela scivolare all'interno della conca creata precedentemente.

Fate lievitare di nuovo le brioches in forno con la luce accesa, coperte da un panno, per almeno un'ora. Dopodiché riscaldate il forno statico a 180 gradi, spennellate la superficie delle brioches con tuorlo e un goccio di latte (se vi piace, aggiungete il sesamo), e infornate per 15 minuti. Se vi sembrano pallide mettetele nella parte alta per qualche altro minuto.

Et voilà, le brioches sono pronte. Potete conservarle in un contenitore ermetico o congelarle: una volta scongelate tornano soffici e morbide e sono perfette per la prima colazione o come merenda.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI