EVENTI

HomeMagazineCulturaArte

Concerti nei luoghi del cuore: la sorpresa natalizia firmata "Le Vie dei Tesori" in Sicilia

Dopo aver registrato numeri da capogiro in quest’ultima edizione, l'associazione ha preparato un calendario di concerti nei luoghi che il pubblico ha amato di più

Balarm
La redazione
  • 18 dicembre 2019

La chiesa del Santissimo Salvatore a Palermo

È la sorpresa natalizia del festival "Le Vie dei Tesori" che, dopo aver registrato numeri da capogiro in quest’ultima edizione, ha preparato dei preziosi concerti nei luoghi del cuore che il pubblico ha dimostrato di amare moltissimo. Si inizia con i due "Christmas Tango" con protagonista il trio Sollima, Macaluso, Cutrona, già molto apprezzato durante il festival.

Da occidente e oriente, sono diversi i concerrti spalmati in Sicilia. Giovedì 19 e sabato 21 dicembre: trio tanguero a Ragusa e Palermo; 22, 28 e 29 dicembre: un’inedita Aida Satta Flores a Marsala, Palermo e Naro.

Flauto, chitarra e viola per due concerti “tangueri”: giovedì (19 dicembre) alle 19 a Ragusa, nel minuscolo teatro Donnafugata nei bassi di palazzo Arezzo, ad Ibla; sabato (21 dicembre) alle 19, in quel tripudio di impalpabili stucchi che è l’oratorio serpottiano di San Mercurio a Palermo.

Due concerti raffinatissimi in cui Luigi Sollima al flauto e Dario Macaluso alla chitarra, dialogheranno con la viola di Christian Cutrona.



Si può festeggiare il Natale anche su note tanguere: Christmas in Tango racchiude il vorticoso “Entr’acte” di Ibert, per poi passare ai quattro pezzi dell’“Histoire du tango” di Piazzolla, forse i primi ad elevare il ballo dai bassifondi alle sale da concerto. Poi l’affascinante “Notturno op.21” del boemo Wenzel Matiegka e si chiuderà sulle evanescenti atmosfere negli acquerelli argentini di Pujol (qui tutte le info).

L’altra sorpresa riguarda la cantautrice Aida Satta Flores che si muoverà tra canzoni, immagini e luoghi del cuore: proporrà il suo concerto “Nell’andare” domenica prossima (22 dicembre) alle 18 al piccolo ed elegante Teatro Sollima di Marsala, per poi passare, nel weekend dopo Natale, sabato 28 alle 21 nella meravigliosa chiesa del Santissimo Salvatore, a Palermo.

Domenica 29, alle 19, ci si sposta nell’auditorium di Naro. Ad accompagnare Aida ci sarà la sua band: Alessandro Valenza al pianoforte, Davide Inguaggiato al contrabbasso, Davide Rizzuto al violino.

Per Aida si tratta solo di parole ma che hanno un certo peso, soprattutto quando parlano di bellezza, poesia, coraggio, voglia di fare, giustizia, amore. Questa signora innamorata della musica sta costruendo i suoi concerti attorno al concetto del Natale, che nella religione cristiana è legato alla nascita del Redentore e che diventa, in questo concerto, invisibile e visibile filo conduttore per un vivere civile, di pace, fratellanza, condivisione.

A tutto ciò si uniscono le immagini e la digital art di Leonardo Bruno che avranno il compito di suscitare nello spettatore una comunanza di stupori, meraviglie e visioni.

ARTICOLI RECENTI