PREMI

HomeMagazineCultura

Doppia vincita per la palermitana Giulia Mei: incanta la giuria del Premio Bruno Lauzi

Il Premio è stato ideato dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani per offrire una ribalta alle creazioni inedite dei giovani cantautori italiani: questa è l'11esima edizione

Balarm
La redazione
  • 5 agosto 2018

La cantautrice Giulia Mei in concerto

La cantautrice palermitana Giulia Mei ottiene due riconoscimenti con un brano in dialetto palermitano: ha stregato i giurati conquistando un doppio riconoscimento al Premio Bruno Lauzi, svoltosi nella sua undicesima edizione, ad Anacapri, in Campania.

A Giulia Mei, in gara con il brano "A picciridda mia", cantata in dialetto palermitano, sono andati il Premio Lauzi per la miglior musica, nonché il Premio Cora per la migliore interpretazione.

In giuria anche Giordano Sangiorgi, Alberto Zeppieri, Andrea Vianello e Rosita Marchese, ospiti della serata invece il giornalista Andrea Scanzi e il cantante Enrico Ruggeri.

«È una nina nanna d’amore universale – dice Giulia Mei - che può essere cantata da un genitore a un figlio, da un amante a un altro amante o a se stessi. Un invito a non soffrire più. È la canzone d’amore che si dedica a chi amiamo e vogliamo salvare dal dolore, consapevoli che non possiamo farlo».

«A questo punto possiamo solo invitare a vivere la sofferenza - continua - passando avanti su ciò che opprime, lasciando andare le cose come devono andare e “levandoci manu”, dato che non è possibile controllare tutti i fatti della vita».

I riconoscimenti vinti durante il Premio Lauzi si aggiungono agli altri già ricevuti dalla giovane siciliana, vincitrice del Premio Cesa 2017 e finalista a Musicultura e al Premio De Andrè.

Musica, parole ed emozioni, queste sono le tre parole chiave del percorso musicale di Giulia Mei, che sfiorando i tasti del pianoforte setaccia e tocca con la voce il lato più profondo dell’anima di chi ascolta, coinvolgendola in un unico, puro e positivo sentimento d’arte.

Prodotto da Edoardo De Angelis, nei prossimi mesi uscirà il primo album di Giulia Mei, album in cui la giovane promessa del cantautorato femminile italiano continuerà a portare avanti il suo progetto e il suo sogno.

Il Premio è stato ideato dallo scrittore e giornalista Roberto Gianani per offrire una ribalta alle creazioni inedite dei giovani cantautori italiani. A condurre la competizione è stato il giornalista musicologo Marino Bartoletti insieme all’attrice Francesca Ceci.

Edizione dopo edizione, il "Premio Anacapri Bruno Lauzi - Canzone d'Autore" ha acquisito grande autorevolezza nel panorama della canzone italiana d'autore riscuotendo il favore e l’attenzione di importanti musicisti italiani.

Ecco alcuni tra gli artisti intervenuti finora: Maurizio Lauzi, figlio del grande Bruno, Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, Ron, Gaetano Curreri, Ivan Cattaneo, Dodi Battaglia Iskra Menarini, vocalist di Lucio Dalla, Edoardo Vianello, Peppino di Capri, Mariella Nava, Carlo Marrale, Franco Fasano e di scrittori, opinionisti e giornalisti di grande prestigio tra cui: Andrea Vianello, direttore di RAI 3, Alessandro Cecchi Paone, Giampiero Mughini, Franco di Mare, Paolo Mieli, Rita Dalla Chiesa e tantissimi altri.

articoli recenti