INIZIATIVE

HomeMagazineCulturaMusica

E all'improvviso si anima il Palchetto della Musica: le "secret sessions" di Palermo

I fratelli Nicolò e Gaspare Renna sono i protagonisti di uno dei concerti segreti (ma non troppo) organizzati sul palchetto della Musica in piazza Castelnuovo a Palermo

  • 29 gennaio 2019

Un monumento in pieno centro diventa un nuovo spazio per la musica indipendente di Palermo: al Palchetto della Musica in piazza Castelnuovo vanno in scena infatti le "Secret Session", una serie di concerti "segreti" e gratuiti organizzati dall'associazione Palermo Festival per dare risalto agli artisti undeground della scena palermitana

Da un lato i concerti, tra la musica diffusa in tutta la piazza e la bellezza compositiva di brani e canzoni nati nei garage e nei pub della città e dall'altro l'opportunità per i cittadini di soffermarsi e scoprire un piccolo pezzetto del patrimonio artisco di Palermo.

Le Secret Session sono un format molto in voga in altri Paesi europei (per esempio in Inghilterra) e hanno lo scopo di promuovere la musica di artisti indipendenti creando attesa e un po' di mistero attorno alla data e all'oraro dell'esibizione delle band e spesso anche sulla stessa band.

A cadenza irregolare, sono tanti gli artisti emergenti che si sono esibiti e che si esibiranno al Palchetto.

Dal folk all'indie, dalla musica classica al cantautorato, tutti gli artisti delle session si esibiscono live per i pochi fortunati che sono riusciti ad accaparrarsi un posto all'interno dell'ottecentesco tempietto in marmo bianco (qui per guardare tutti i video).

Le date dei concerti sono ovviamente segrete ma ogni esibizione viene "svelata" 24 ore prima del suo svolgimento (se vuo ricevere gli aggiornamenti segui la pagina facebook dell'associazione).

Il Palchetto della Musica è uno di quei luoghi simbolo della città che spesso passa quasi inosservato agli occhi residenti ma che adesso, grazie agli sforzi dell'associazione che ha ottenuto i permessi necessari dalla Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali, torna a vivere.

Quello dell'associazione Palermo Festival è infatti un doppio obiettivo: far conoscere il sound di Palermo, ma anche rivalutare lughi storici e dimenticati della città, trasformandoli in palchi per i concerti e in luoghi di aggregazione sociale.

Le Secret Sessions sono uno degli eventi collaterali del Palermo Festival, manifestazione che si svolgerà nel 2020 in occasione del 50esimo anniversario del Palermo Pop Festival '70, festival che ha visto i grandi nomi della musica internazionale suonare a Palermo, sulla scia del successo di Woodstock.

Le prime indiscrezioni dicono che a esibirsi nel 2020 saranno band del panorama musicale palermitano affiancati (e ci speriamo molto) da qualche nome di rilieveo del panorama musicale internazionale.

L'esibizione del Renna Duo è solo il più recente degli appuntamenti con i "concerti segreti".

Una canzone per raccontare la tradizione musicale di Palermo, ma con un vestito nuovo e la voglia di sperimentare: al palchetto della musica il Renna Duo presenta "Tarantella".

Nicolò e Gaspare Renna sono sue fratelli palermitani, emtrambi laureati al Conservatorio Bellini di Palermo. Insieme danno vita ad un mix esplosivo di generi musicali che si incontrano, decostruendo stili classici e cercando sempre qualcosa di nuovo.

"Tarantella" è una composizione strumentale per chitarra sola scritta da Nicolò, in questa versone arricchita dalle percussioni di Gaspare. Un brano che sintetizza perfettamente l'idea musicale del Renna Duo: utilizzare gli studi classici come un strumento per uscire dagli schemi e sperimentare nuovi linguaggi.

Ed ecco che in "Tarantella" spicca immediatamente il rimando alla tradizione siciliana con il ritmo trascinante del 6/8 che, enfatizzato dal cajon di Gaspare permette all'ascoltatore di concentrarsi sulle variazioni melodiche e ritmiche della chitarra di Nicolò.

Il video di "Tarantella", disponibile su youtube, è un'estratto della performance del duo live al Palchetto della Musica. Video a cura di Tommaso D'Alia e Giorgio Angelico, mix audio di Vincenzo Guerrieri. Altri operatori delle "Secret Session" sono Angelo Cottone (foto) e Giuseppe Filiberto (video).

VIDEO RECENTI