CASA

HomeMagazineLifestyleCasa e design

Ikea compra i tuoi mobili usati: arriva il "Buy Back" (anche in Sicilia), come funziona

Il colosso svedese di arredamento invita i suoi clienti a vendere i propri mobili usati direttamente all'azienda. In cambio si riceve un buono acquisto

Balarm
La redazione
  • 18 ottobre 2020

Lo store Ikea di Catania

Mobili usati che non piacciono più. Un arredamento da rinnovare per un banale cambio di gusto o più semplicemente per un cambiamento di stile. Tante volte capita di trovarsi nella situazione di voler cambiare il proprio arredamento di una o più stanze della casa e il problema è sempre lo stesso: come liberarsi dei mobili usati?

Proprio a questa domanda risponde (e dice grazie anche l'ambiente) il nuovo programma di riuso dei mobili appena lanciato da Ikea, il grande colosso svedese di arredamento che ha sede anche in Sicilia.

Si chiama "Buy Back" ed è la nuova campagna che prende il via in Italia dal 27 novembre al 6 dicembre in tutti i 21 store (Catania compreso) sparsi sul territorio nazionale ed è il frutto del percorso intrapreso dall’azienda per diventare un business circolare entro il 2030, in favore dell’ambiente.

In pratica, si tratta di ricomprare i propri mobili usati dai propri clienti per permettere loro di rinnovare l’arredamento di casa senza gravare su portafoglio e ambiente. Una stora di Black Friday alternativo nel segno della sostenibilità.



Ma come funziona il "Buy Back Friday"? Si comincia online e si finisce in negozio.

Il primo passaggio da fare è consultare la pagina del sito dedicata alla campagna e seguire l'applicazione in 5 step che vi porta dalla scelta del (o dei) mobili da vendere a Ikea alla loro valutazione e infine alla consegna fisica in negozio.

Per prima cosa occorre verificare i requisiti spuntando le caselle per accettare le condizioni del servizio, il secondo passaggio consiste nell'indicare la categoria a cui appartiene il prodotto che si vuole vendere a Ikea.

Il terzo step è la vera e propria selezione del prodotto, mentre nel quarto passaggio occorre indicare le condizioni in cui si presenta il mobile (come nuovo, ottime condizioni o buone condizioni).

Ultimo step è la richiesta della pre-valutazione del prodotto, selezionando anche lo store della città di riferimento.

La valutazione è valida per 30 giorni dalla data di creazione. Si ha quindi un mese di tempo per recarsi nel negozio scelto, portare i mobili (completamente assemblati) al banco resi: qui vengono controllati e viene concordato il valore finale del buono

Alla fine si riceverà un buono acquisto da spendere in negozio, il cui valore dipenderà dalle condizioni dei mobili. Gli articoli "come nuovi", senza graffi, saranno pagati il 50% del prezzo originale, gli articoli “molto buoni”, con piccoli graffi; il 40% e quelli “ben usati”, con diversi graffi, riceveranno il 30%.

Nel periodo del Black Friday, per i soci Ikea Family che rivenderanno i propri mobili di seconda mano, il valore del buono sarà maggiorato di un ulteriore 50% rispetto alla valutazione ricevuta.

Il buono potrà essere utilizzato entro 2 anni dal momento del rilascio, offrendo ad ogni cliente la possibilità di spenderlo solo dopo aver valutato accuratamente le proprie reali esigenze di acquisto.

ARTICOLI RECENTI