Bandi e opportunità

HomeInformagiovaniBandi e opportunità

L'arte italiana fa il giro del mondo: on line "Italian Council", bando per artisti e curatori

Tre gli ambiti, suddivisi in otto azioni, a cui proporsi per accedere ai 2 milioni di euro messi a disposizione dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

Balarm
La redazione
  • 4 agosto 2020

Un particolare dell'opera "Consumism will be your epitaph" di Stefano Gentile

È stato lanciato il bando ufficiale per la IX edizione di Italian Council, il programma di supporto, promozione e valorizzazione dell’arte contemporanea italiana nel mondo, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo (MiBACT).

La somma messa a disposizione quest'anno è pari a due milioni di euro mentre, tra le novità, c'è una maggiore attenzione al sostegno della ricerca e delle pratiche di artisti, curatori e curatrici, anche attraverso l’erogazione di borse di studio.

Gli ambiti a cui proporsi sono tre, suddivisi in otto azioni.

Il primo ambito riguarda strettamente gli artisti contemporanei e si tratta dell’’incremento delle collezioni dei musei pubblici italiani, attraverso il supporto ai progetti che prevedano la produzione di una o più opere di un artista italiano vivente o l’acquisizione di un’opera realizzata negli ultimi 50 anni nelle collezioni di musei statali, regionali, provinciali e civici italiani.



Ogni progetto dovrà prevedere una fase di presentazione del lavoro all’estero, attraverso esposizioni, presentazioni o talk in istituzioni pubbliche o private no profit, attive nell’ambito dell’arte contemporanea.

Il secondo ambito riguarda la promozione internazionale di artisti, curatori e critici italiani, grazie al sostegno delle proposte di progetti di mostre monografiche presso istituzioni internazionali e della partecipazione di artisti a manifestazioni internazionali (tra cui biennali, triennali, festival o mostre collettive di alto prestigio).

Tra le novità del bando figura il sostegno a critici o curatori invitati come guest curator di mostre o rassegne internazionali. Potranno infine essere finanziati anche progetti editoriali internazionali per valorizzare e promuove a livello internazionale la cultura visiva, l’arte e la critica d’arte italiana degli ultimi cinquant’anni.

Terzo e ultimo ambito è lo sviluppo dei talenti, con il contributo per residenze all’estero presso istituzioni accreditate finalizzate ad attività di approfondimento della ricerca e della pratica artistica, critica o curatoriale. Sempre connesso con quest’ultimo aspetto, il nuovo bando mette a disposizione anche la possibilità di ricevere borse di studio annuali che supportino la pura ricerca artistica, critica e curatoriale.

Al bando possono partecipare musei, enti culturali pubblici e privati, istituti universitari, fondazioni, associazioni culturali, comitati formalmente costituiti e qualunque altro soggetto, purché senza scopo di lucro.

È possibile candidarsi entro il 30 settembre 2020 e le applicazioni devono pervenire all’indirizzo mail italiancouncil.application@beniculturali.it, seguendo le indicazioni presenti sul sito della Direzione Generale.

Per maggiori informazioni è possibile scrivere all’indirizzo italiancouncil@beniculturali.it entro il 10 settembre 2020, oppure recarsi sull’apposita pagina nel sito del MiBACT.

ARTICOLI RECENTI