LUOGHI

HomeMagazineCulturaStoria

L'orologio più antico d'Europa nella "Torre di Porta Oscura": segreti dell'antica Sicilia

Oltre a segnare l’ora (come tutti gli orologi) questo gioiello cartaginese segna anche il calendario solare e lunare, i segni zodiacali, gli equinozi e l'alternarsi delle stagioni

  • 15 ottobre 2019

Torre di Porta Oscura o dell’Orologio a Trapani

E collocato su una delle quattro torri di avvistamento che in origine erano utilizzate per proteggere le mura della città di Trapani, la Torre di Porta Oscura anche detta Torre dell’Orologio: parliamo del bellissimo orologio astronomico progettato e realizzato nel 1596 dal mastro trapanese Giuseppe Mennella.

Le altre tre torri d’avvistamento e le altrettante porte d’accesso, che insieme alla prima costituiscono un perfetto quadrilatero a difesa della città, sono la Torre Vecchia, la Torre del Castello di Terra e la Torre Pali.

Dei quattro varchi di accesso, la Porta Oscura è la più antica porta della città, realizzata nel XIII secolo per volere di Giacomo d’Aragona, che si erge su Via Torrearsa.

È formato da quadranti circolari, il Quadrante Sole e quello Lunario, mentre il grande foro che si trova al centro del Lunario rappresenta il Pianeta Terra.

Il mese lunare, o mese sinodico, è il periodo che impiega la Luna a compiere un ciclo completo di fasi: circa 29 giorni, 12 ore, 44 minuti e 3 secondi (non è uguale al periodo di rivoluzione della Luna intorno alla Terra che è più corto di 2 giorni). I calendari solari invece si basano sull'anno solare (o anno tropico), che ha una durata di circa 365 giorni.



L’orologio è stato fermo per oltre 300 anni, e solo otto anni fa si é proceduto al suo restauro grazie al quale le sue lancette sono state rimesse in moto.

Oltre a segnare l’ora come tutti gli orologi, questo gioiello cartaginese segna anche il calendario solare e lunare. Infatti, nel quadrante del Sole la lancetta con la punta a giglio scandisce le 24 ore, mentre la lancetta del Sole segna il moto apparente del Sole intorno alle case dello Zodiaco.

Scandisce anche l’alternarsi delle stagioni, puntando gli Equinozi e i Solstizi attraverso i segni cardinali, ossia quelli che stanno all’inizio di ogni stagione.

E così: l’Ariete fissa l’Equinozio di Primavera, la Bilancia fissa l’Equinozio di Autunno, il Cancro segna il passaggio del solstizio d’Estate e il Capricorno segna il solstizio d’Inverno.

Il quadrante della Luna invece scandisce le diverse fasi lunari a seconda che ci sia la Luna nuova (anche detto novilunio), la Luna crescente, il Primo quarto, la Luna piena (o plenilunio), l’ultimo quarto e la Luna calante.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI