TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

La nuova stagione del Teatro Biondo: debutti e prime nazionali per un "Ritorno al futuro"

La nuova stagione del Teatro Biondo di Palermo connette memoria e avvenire, accostando classici e nuove scritture, con veterani della scena e giovani attori

Balarm
La redazione
  • 5 settembre 2022

Michele Placido in "La bottega del caffè"

Tredici spettacoli in Sala Grande, di cui sette prodotti o coprodotti; dieci spettacoli in sala Strehler, tra cui cinque tra produzioni e coproduzioni; undici prime nazionali.

Sono questi i numeri della nuova stagione del Teatro Biondo di Palermo, significativamente intitolata "Ritorno al futuro", per rimarcare la necessità di immaginare un ponte che colleghi il passato, la memoria, con le nuove sfide che ci aspettano in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo.

INFO BIGLIETTI E ABBONAMENTI
Sono previste tre formule di abbonamento a 12 spettacoli (7 fissi più 3 da scegliere tra tre terne diverse in Sala Grande, e due a scelta in Sala Strehler); per le scuole è previsto un turno specifico e uno speciale in matinée.

I biglietti per i singoli spettacoli in Sala Grande hanno un costo che va dagli 8 ai 24 euro (ridotti) e dai 10 ai 27 euro (intero) a seconda del settore (galleria, primo settore e secondo settore).

Il costo dei biglietti per i singoli spettacoli in Sala Strehler è di 7 euro (studenti), 12 euro (ridotto), 14 euro (intero). Per maggiori informazioni consultare il sito web del Teatro Biondo.
Adv
Ecco il calendario completo della nuova stagione.

SALA GRANDE
Dal 21 ottobre 2022 al 7 maggio 2023
La stagione della Sala Grande prende il via il 21 ottobre con un nuovo allestimento di "Qualcuno volò sul nido del cuculo", tratto dallo stesso romanzo che aveva ispirato l’omonimo film interpretato da Jack Nicholson.

Il primo novembre andrà in scena "Sogno di una notte di mezza estate" di William Shakespeare nell’adattamento di Angela Dematté e con la regia di Andrea Chiodi.

Dal 18 al 27 novembre, arriva al Biondo "Così è (se vi pare)" di Luigi Pirandello nella messa in scena coprodotta con lo Stabile di Catania e diretta da Luca De Fusco.

Un altro grande scrittore siciliano, Vitaliano Brancati, è l’autore dell’opera che debutta in prima nazionale il 9 dicembre: "Don Giovanni involontario". Il 13 gennaio Emma Dante presenta in prima assoluta la sua nuova creazione "Il tango delle capinere". Il 24 gennaio torna al Biondo Arturo Cirillo con un suo adattamento del "Cyrano" di Edmond Rostand.

E poi ancora tanti nomi. Dalla regista inglese Irina Brook che debutta in prima assoluta con "Seagull Drams - I sogni del gabbiano" a Michele Placido, protagonista de "La bottega del caffè" di Carlo Goldoni. E ancora Donatella Finocchiaro, Roberto Alajmo in scena dal 28 aprile al 7 maggio.

Il 17 marzo ancora una prima nazionale, coprodotta dal Teatro Biondo insieme al centro Teatrale Bresciano: "Boston Marriage" di David Mamet nella messa in scena di Giorgio Sangati con Maria Paiato, Mariangela Granelli, Ludovica D’Auria.

Dall’11 al 16 aprile, lo Stabile di Catania propone "La Lupa" di Giovanni Verga, un testo ingiustamente relegato nel repertorio più tradizionale, che in questa nuova edizione, diretta e interpretata da Donatella Finocchiaro.

Il cartellone della Sala Grande si concluderà con una novità dello scrittore palermitano Roberto Alajmo, "La compagnia del sonno", che va in scena dal 28 aprile al 7 maggio.

SALA STREHLER
Dal 26 ottobre 2022 al 23 aprile 2023
Il cartellone della Sala Strehler, dedicato alle nuove realtà e al teatro di innovazione e ricerca, prende il via il 26 ottobre con la prima nazionale di "Una verde vena di follia" di Alessio Arena con Mascia Musy e Chiara Muscato dirette da Emanuela Giordano.

Dal 29 novembre al 4 dicembre va in scena Giusto di e con Rosario Lisma, un monologo scritto nel 2020, in piena pandemia.

L’11 gennaio sarà la volta de L’Oreste - Quando i morti uccidono i vivi di Francesco Niccolini con Claudio Casadio, un’originale sperimentazione teatrale nella quale il protagonista della vicenda interagisce con personaggi animati dal fumettista e illustratore Andrea Bruno. Il 25 gennaio debutta in prima assoluta una produzione del Teatro Biondo realizzata in collaborazione col LAC di Lugano: Ulisse Artico di Lina Prosa.

Dal 15 al 26 febbraio, il Biondo proporrà il nuovo inedito lavoro di Rosario Palazzolo, considerato uno dei più talentuosi autori della nuova drammaturgia italiana: Se son fiori moriranno, interpretato da Simona Malato e Chiara Peritore.

Il 7 marzo, dal Teatro di Napoli, arriva Pictures con Silvia Ajelli diretta da Luca Bargagna. "Risate di gioia - storie di gente di teatro", che debutta il 21 marzo, nasce da un’idea di Elena Bucci, che insieme a Marco Sgrosso ha realizzato uno spettacolo appassionante e divertente.

Infine, la stagione della Sala Strehler proporrà il nuovo inedito testo teatrale di Claudio Fava, scritto insieme a Ezio Abbate: "Centoventisei", coprodotto dal Biondo con lo Stabile di Catania, con la regia di Livia Gionfrida.

PREMIO "SICILIA DI SCENA"
Dall'11 al 27 novembre 2022
All’interno della stagione 2022-2023, inoltre, vengono proposti anche i tre spettacoli vincitori del Premio Sicilia di Scena.

Dall’11 all’13 novembre, in vari spazi della Sala Grande, va in scena "Sconfinati", ideato e diretto da Valentina Ferrante e Micaela De Grandi. Sempre dall'11 al 13 novembre, in Sala Strehler, viene proposto "Raio Killers" di Valeria La Bua. Infine, dal 17 al 27 novembre, la Sala Strehler ospita lo spettacolo vincitore del premio: "La consegna" di e con Fabrizio Ferracane e Rino Marino.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito web del Teatro Biondo o chiamare il botteghino del teatro ai numeri 091 7738115 o 091 7434301 (aperto da martedì a sabato, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00, la domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00) oppure chiamare l'Ufficio promozione (da lunedì a venerdì, dalle 9.00 alle 13.00; martedì e giovedì anche dalle 15.00 alle 18.00) ai numeri 091 7434301335 1611567.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI