SERVIZI

HomeMagazineTurismo

"La splendida" diventa 2.0: al Castello della Zisa bookshop, store e biglietteria online

Merchandising originale, accoglienza multilingue, audioguide d'ultima generazione: al Castello della Zisa di Palermo nuovi servizi e un concept store

Balarm
La redazione
  • 15 marzo 2018

Castello della Zisa a Palermo

"Al-Aziz", ovvero "La Splendida": il castello della Zisa, che Guglielmo I volle come buen retiro, torna al suo antico splendore e riparte sull'onda dell'innovazione grazie a una serie di interventi di restauro e messe in sicurezza e all'impegno di CoopCulture.

Infatti non solo si potrà tornare ad accedere al palazzo arabo normanno dal suo ingresso principale, ma sarà anche possibile scoprire il suo bookshop di ultima generazione, gestito proprio da CoopCulture: un vero e proprio concept store 2.0, che sfrutta tutte le nuove tecnologie.

«Portiamo alla Zisa il metodo, l’esperienza e il lavoro di CoopCulture, società leader nel campo dei servizi ai siti culturali – dice Letizia Casuccio, direttore della società - Il pubblico troverà a disposizione servizi e progetti che permetteranno di scoprire non solo un sito ma vivere una vera esperienza sensoriale».

Il bookshop si propone infatti come un punto di orientamento e accoglienza all'interno del quale, oltre ad acquistare i biglietti, i visitatori possono immergersi nella storia del palazzo.



Il concept store mette a disposizione dei visitatori un merchandising originale con cataloghi, libri e oggetti tutti ispirati al Castello della Zisa: dalle shopper con l’effige del Pavone ai gadget più vari come matite, calamite, taccuini o libri d’arte.

Per quanto riguarda le visite guidate, il biglietto d’ingresso comprende - per chi la desidera - un dispositivo di audioguida disponibile in cinque lingue e c'è anche la possibilità di essere accompagnati da una guida specializzata.

Ma non è tutto qui, infatti la Zisa sbarca sul web diventando il primo sito palermitano presente sul mercato delle biglietterie online e quindi prenotare e acquistare biglietti ma anche servizi da pc, tablet e smartphone.

Infine, sarà presto completato un programma di attività culturali per la valorizzazione del sito che comprenderà laboratori e visite didattiche in tutti i weekend, soprattutto rivolte a famiglie e turisti.

Si farà spazio anche a eventi straordinari come la produzione di Opera dei Pupi "I diavoli della Zisa" in collaborazione con il Museo delle Marionette Antonio Pasqualino o "Soul Kitchen", cooking show di cucina araba in collaborazione con crezi_plus, associazione che ha sede nei vicini Cantieri culturali alla Zisa.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI