STORIE

HomeMagazineSocietàStorie

Lasciano il "full time" ma restano in Sicilia: la (seconda) vita di due siciliani in cammino

Un cambiamento verso una vita più ecosostenibile e autosufficiente. Questa è la storia di Alessia e Sebastiano, una giovane coppia che vive nel "paese delle ceramiche"

Federica Cortegiani
Giornalista pubblicista
  • 25 aprile 2022

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Alessia Belluomo e Sebastiano Pruiti

Se c'è una cosa che il lockdown ha fatto di buono è stata sicuramente quella di averci regalato il tempo. Sembravamo fermi, in realtà abbiamo semplicemente rallentato un ritmo di vita spesso troppo frenetico.

Fermarci ci ha dato la possibilità di avere tempo per riflettere, per guardarsi dentro e, in alcuni casi, per considerare la possibilità di cambiare concretamente le proprie abitudini di vita.

La storia che stiamo per raccontarvi è proprio quella di due giovani siciliani che hanno sfruttato al meglio quel tempo per rimettere in gioco le proprie priorità e rimescolare le carte a vantaggio del proprio benessere, sia fisico sia psicologico.

Un cambiamento graduale, a piccoli passi ma costanti, verso uno stile di vita "lento" che segue i ritmi della natura e che verso di essa rivolge grande rispetto e un senso di riconoscenza misto a gratitudine.

Loro sono Alessia e Sebastiano, rispettivamente di 27 e 39 anni. Entrambi sono nati e cresciuti a Santo Stefano di Camastra, il piccolo "paese delle ceramiche" che si affaccia sul Mar Tirreno, in provincia di Messina. Ed entrambi, nella loro "prima" vita, svolgevano un lavoro a tempo pieno che occupava la stragrande maggioranza delle loro giornate.



Alessia è un'estetista che cinque anni fa ha aperto un centro estetico nel suo paese, Sebastiano aveva un lavoro stagionale che lo teneva lontano dalla Sicilia per lunghi periodi durante l'anno.

Il bello è che, quando entrambi vivevano le loro vite a tempo pieno, non sapevano ancora dell'esistenza l'uno dell'altra ma entrambi vivevano un senso di malessere a causa della mancanza di tempo libero da dedicare a se stessi.

È stata la natura, potremmo dire, a farli conoscere e innamorare. «Ci siamo conosciuti circa un anno fa durante le nostre escursioni nei boschi e, tra una passeggiata e un'altra, in poco tempo ci siamo innamorati - raccontano -.

In quel periodo non eravamo pienamente soddisfatti della nostra vita. Durante il lockdown abbiamo avuto il tempo di fermarci a riflettere, mettendo in discussione il nostro stile di vita - aggiungono -. Era presente un malessere di sottofondo che ci ha spinto a cercare un nuovo equilibrio tra il lavoro e le passioni. In un mondo che corre troppo in fretta abbiamo sentito il bisogno di rallentare».

Così è stato e, come sempre accade, il loro incontro è avvenuto in un momento delicato per la vita di entrambi.

«Ci siamo conosciuti proprio quando eravamo entrambi in un periodo di grande cambiamento - spiegano -, per questo siamo entrati subito in sintonia per il nostro sentire comune e lo stesso desiderio di cambiare la nostra vita. Abbiamo così deciso di ridurre le nostre ore di lavoro e guadagnare del tempo da dedicare a noi stessi».

Sebastiano adesso svolge un lavoro part time e Alessia ha ridotto la sua presenza nel centro estetico, progettando per il futuro l'idea di trasferire la sua attività totalmente online.

Amanti della natura e degli animali - con loro vivono i cani Iside e Milo e la gatta Cèline - oggi Alessia e Sebastiano stanno ponendo le basi per costruire col tempo uno stile di vita sempre più ecosostenibile e autosufficiente con l'obiettivo di lasciare del tutto la vita in paese e trasferirsi in campagna, abbandonando tutte quelle comodità spesso superflue e inutili.

«Siamo molto sensibili alle tematiche ambientali e vogliamo fare la nostra parte - spiegano -, cambiando le nostre abitudini, ad esempio ci dedichiamo all’autoproduzione di cibo e prodotti per la casa, acquistiamo da realtà locali ciò che non possiamo produrre, abbiamo un’alimentazione prevalentemente vegetariana e stiamo attenti a non sprecare. Stiamo anche studiando i principi della "Permacultura", per la progettazione per insediamenti umani ecosostenibili».

Insomma un cambiamento drastico ma graduale che i due giovani sperano possa essere di ispirazione anche per gli altri.

Da pochi mesi, infatti, Alessia e Sebastiano hanno aperto un loro canale Youtube dal nome evocativo "Our Way", ossia "Il nostro cammino", con lo scopo di documentare il loro percorso di vita.

«Riprendiamo la nostra quotidianità, le nostre esperienze immerse in natura e i piccoli cambiamenti che ogni giorno applichiamo per ridurre il nostro impatto ambientale - raccontano -, acquistando ad esempio ciò che ci serve realmente, dando nuova vita a oggetti che normalmente verrebbero cestinati e dedicandoci al "fai-da-te".

Stiamo imparando ad apprezzare le piccole cose e non far dipendere la nostra felicità da beni materiali. Non siamo mai stati meglio e siamo grati alla vita che ci ha permesso di aprire gli occhi e apprezzare la bellezza del mondo che ci circonda».

La strada da fare è ancora lunga, ma «siamo anche convinti che i grandi cambiamenti vadano fatti a piccoli passi».

Per questo motivo, rivolgendosi a chi sente di voler cambiare la propria vita, il loro consiglio è innanzitutto quello di «mettersi in ascolto di se stessi, trovare il giusto equilibrio tra il "dovrei" e il "vorrei" e circondarsi di persone con cui sentirsi in sintonia. Non è necessario stravolgere dall’oggi al domani la propria esistenza.

Noi siamo in costante evoluzione e solo vivendo nel presente possiamo capire se siamo nella giusta direzione. Non è sempre semplice, lo sappiamo, ma la vita ha un valore enorme e ognuno di noi merita il proprio posto nel mondo».

Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE