IL DOCUMENTARIO

HomeMagazineCulturaCinema

“Attenti al cane” alla Broadway

Quarantadue minuti, prodotti dalla cooperativa Clct, nati dopo tre mesi di lavoro e un periodo lungo dedicato anche al montaggio

  • 14 novembre 2003

“Ho scelto di intervistare Crescenzio Cane perché nonostante sia un grande
artista palermitano, resta ancora oggi poco conosciuto per quello che merita
realmente”. Con queste parole, Giovanni Massa presenta il documentario
Attenti al cane” che venerdì 14 novembre, alle 18.30, sarà proiettato a Palermo alla libreria Broadway di via Rosolino Pilo 18. Quarantadue minuti, prodotti dalla cooperativa Clct, nati dopo tre mesi di lavoro e un periodo lungo dedicato anche al montaggio, per ripercorrere sull’onda dei ricordi del pittore, scrittore e poeta Crescenzio Cane la sua Palermo, a partire dalla zona in cui vive: Borgo Nuovo.

“All’inizio non conoscevo nemmeno io Crescenzio, ma dopo aver letto un
articolo su di lui, su Repubblica – confida Giovanni Massa – mi sono
interessato a lui. L’ho contattato e ci siamo conosciuti. Già avevo in mente di realizzare un ciclo di documentari su personaggi emblematici, ma poco noti, della nostra città. Partire da Crescenzio, l’uomo che ha inventato il concetto di sicilitudine, è stata un’esperienza unica”. Nonostante i costi elevati per la produzione di un documentario, “Attenti al cane” è stato realizzato in modo autonomo dall’associazione Nanook e dalla cooperativa Clct di Giovanni Massa. Piacerà a chi ama questo genere e ha la curiosità di scoprire un personaggio particolare della realtà artistica cittadina.

Se mancate alla proiezione di oggi alla Broadway, ma siete interessati a
vedere il documentario, potete contattare la cooperativa Clct allo 091.6124572 oppure aspettare la quinta edizione del Festival del documentario che si terrà nel mese di dicembre: “Ma ancora siamo in fase di preparazione – spiega Massa – e non so se porterò questo documentario al Festival”.

ARTICOLI RECENTI