TURISMO

HomeMagazineTerritorioAmbiente

"Cammini Francescani in Sicilia": il progetto che coniuga spiritualità e paesaggio

Quattrocentomila metri totali di percorsi in cinque province: l'iniziativa è anche un'occasione per incrementare il turismo ecosostenibile, family e pet friendly

  • 5 luglio 2017

Sviluppo turistico, sviluppo culturale, sostenibilità ambientale e un programma in via di definizione che prenderà il via da diversi paesi siciliani: prende vita il progetto "Cammini Francescani in Sicilia", che si pone l'obiettivo coniugare la spiritualità alle bellezze naturali siciliane.

Il progetto, sviluppato dall'associazione Astes e finanziato dall’assessorato al turismo della Regione Siciliana e dal ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, si articolerà in sedici itinerari immersi nella natura, che potranno essere percorsi a piedi, in bici o a cavallo.

Tutti gli itinerari comprendono almeno una tappa in uno dei conventi francescani situati nell'Isola, grazie al coinvolgimento di cinque province e alla partecipazione attiva dei conventi dei Frati Minori di Alcamo, Gangi, Chiaramonte Gulfi e Ispica e di quelli dei Frati Minori Cappuccini di Nicosia, Modica e Savoca.

Oltre ai comuni, sede dei conventi, i percorsi coinvolgono anche i territori di Mistretta, Calatafimi, Monterosso Almo, Ragusa, Taormina, Letojanni e Sant'Alessio, il tutto per un totale di 400mila metri.

I "Cammini Francescani" sono inseriti all’interno dei progetti di eccellenza Culto e Cultura e sono stati avviati nel corso del 2016, dopo la presentazione ufficiale nei locali dell'assessorato al Turismo di Palermo.

A fare da denominatore comune a tutti gli enti e le iniziative aderenti al progetto sono i valori d'ispirazione francescana dell'attenzione per i bambini, l’amore per gli animali, la sostenibilità ambientale e l’impegno sociale, oltre all'intento di classificare i luoghi coinvolti come siti di rilievo culturale e naturalistico.

Aziende, ristoranti, bar, negozi o impianti sportivi e ricreativi, negozi, potranno fare richiesta del marchio regionale "Cammini Francescani Sicilia", istituito insieme alla nascita del progetto.

Nelle prossime settimane verrà rilasciata negli store Apple e iOS un'applicazione che consente di consultare comodamente percorsi ed enti aderenti. Nel frattempo è già attiva la pagina Facebook, che verrà costantemente aggiornata, ed è consultabile il sito web del progetto.

ARTICOLI RECENTI