MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

“Canzoni semplici” per l’11 settembre

Balarm
La redazione
  • 10 settembre 2004

“Canzoni semplici” per ricordare la strage dell’11 settembre 2001 affinchè il tempo non cancelli la memoria. Sarà il concerto di Aida Satta Flores, cantautrice palermitana dalle origini sarde, sabato 11 settembre alle 21.15 alla Chiesa dello Spasimo di Palermo (ingresso libero), a tener vivo il ricordo di tutte quelle vittime innocenti. Una serata dove il tema principale sarà il Tempo, che come nell’ultimo cd pubblicato nel 2003 “Voglio portarti musica”, ma soprattutto nel concerto, si umanizza ed arricchisce di particolari, di racconti, di ballate ed emozioni cantate e “rubate” nel tempo, fissate nel tempo di e da una canzone. E nel disco di prossima pubblicazione (“Canzoni semplici”) il Tempo-protagonista sarà il Tempo Ritrovato, quello ritagliato, ognuno a suo modo, per meglio trascorrere il soggiorno in questa vita.

Lo stesso titolo la dice lunga: “Canzone Semplice” è la canzone pura, al di là delle mode, immutata e libera, sulla bocca di chi può canticchiarla sotto la doccia, senza vergogne, senza condizionamenti. Per l’artista l’amore, il sesso, l’arte in tutte le sue forme, non solo in quella musicale, la religione o le religiosità sono come una canzone semplice e pura “canzone duttile con le mutande che si vedono, fatte di appunti straordinari regalati a pochi amori  fedeli e vari come te”,  perché ogni tempo, dell’essere o dell’esistere, vissuto col cuore, ogni appunto scritto come un marchio nelle nostre poche e più alte certezze, è e sarà sempre “Fedele e Vario”, come la Musica, in movimento ma sempre accanto a chi la ama, se chi la ama, scrivendola o cantandola, creandola o ascoltandola, s’immerge nei suoi movimenti, nei suoi infiniti viaggi, oltre l’adesso e il qui.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE