CURIOSITÀ

HomeMagazineSocietà

Dal Belgio a Mussomeli per le case a 1 euro: tutto è nato da un programma Tv

Una troupe televisiva belga racconta all'Europa delle case in vendita a un euro e oggi arrivano a flotte per investire nel centro storico del Comune nisseno

Balarm
La redazione
  • 8 dicembre 2017

Una delle case in vendita

Vogliamo proprio vederle, queste case a 1 euro: inizia così, nel mese di ottobre, la storia della troupe televisiva belga arrivata a Mussomeli, vicino Caltanissetta.

I membri del team di RTL TVI erano seriamente scettici riguardo al fatto che il paese vendesse per davvero le proprie case a questo prezzo e restavano convinti che si trattasse di una truffa.

Sta di fatto che subito dopo la messa in onda del reportage, in Belgio, sono arrivate centinaia di richieste e sono stati portati a temine più di venti compromessi sul sito web case1euro.it, piattaforma online sulla quale è possibile acquistare un immobile a un euro o poco più, a seconda del suo valore.

Obiettivo dell'iniziativa "Case a 1 euro" è quello di riqualificare aree in stato di abbandono. Nel caso specifico di Mussomeli i compratori belgi interessati sono sia privati che imprenditori, attratti anche dalla calorosa accoglienza riservata alla troupe, che è stata invitata ad assaggiare prodotti tipici e a scoprire i costumi e le tradizioni del Comune da 10mila abitanti.



Il tam tam mediatico ha generato curiosità ed è partita una grande mole di richieste: gli ultimi investitori hanno infatti visto nelle vecchie case disabitate un enorme potenziale e immaginano già di trasformarle in lussuosi alberghi e altre strutture turistiche.

A fare da intermediario e interprete tra il Comune di Mussomeli e la tv belga è stato Flavio Cioffi, trentaduenne di origine messinese che vive da sempre in Belgio. Innamorato dell’entroterra siciliano, in cui torna spesso per vacanza, si è dichiarato entusiasta del fatto che i suoi nuovi connazionali abbiano deciso di investire nella sua terra di provenienza.

È nata una vera collaborazione tra Mussomeli e il Belgio, grazie a questo patto si parla di riqualificazione del centro storico e della messa in moto dell’economia locale, a partire proprio dall'edilizia.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI