HomeMagazineTerritorio

Il primo Flash Mob palermitano

Balarm
La redazione
  • 2 luglio 2007

Per la prima volta a Palermo, avrà luogo un raduno particolare ed insolito. I Flash Mobbers palermitani, infatti, stanno organizzando il primo Flash Mob nel capoluogo siciliano. L'evento è previsto per sabato 7 luglio e sicuramente molti si domanderanno cos'è un flash mob. Si tratta di fenomeno che ha ormai contagiato tutto il mondo. Una vera e propria mobilitazione (dall'inglese flash - breve esperienza e mob - moltitudine) di un gruppo di persone, i flashmobbers, che si riunisce in un luogo pubblico per dar via ad un azione particolare ed insolita dalla breve durata. Dopo aver messo in pratica l'azione il gruppo dei partecipanti si disperde. L'organizzazione dell'incontro avviene attraverso internet e i telefoni cellulari e le regole dell'azione vengono indicate ai partecipanti poco prima che l'azione stessa abbia inizio. Lo scopo di questo raduno è quello di spezzare il ritmo spesso monotono ed ordinario dell'esistente. Nessuna motivazione politica, religiosa, confessionale o sociale accompagna l'evento. I flashmobbers, infatti, si incontrano in un punto prestabilito per iniziare un azione che, al di fuori del contesto in cui si svolge, è privo di un significato. Ma il senso, in realtà, c'è. E' la libertà d'esprimersi lontani dalle maschere opprimenti della quotidianità che spinge i tanti partecipanti a riunirsi in un gioco che solo apparentemente sembra fuori da ogni logica. Per chi è interessato a partecipare, è necessaria l'iscrizione alla mailing list visitando il sito www.mobberspalermo.cjb.net. I partecipanti saranno informati tramite e-mail del luogo, l'orario, il tema e le istruzioni del flash mob. Sul sito, inoltre, è possibile guardare alcuni esempi di questo evento per capire come funziona realmente. Per qualsiasi informazione mobberspalermo@hotmail.it (Va.Cu.)

articoli recenti