TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

In scena “Pagliacci”, debutto al teatro Zappalà

Con la produzione interamente firmata dal Teatro Franco Zappalà, ecco in scena il dramma di Canio, Nedda e Silvio, opera di Ruggero Leoncavallo

La Stagione del Teatro Franco Zappalà (via Autonomia Siciliana123/a, Palermo) si apre con “Pagliacci”, opera in due atti di Ruggero Leoncavallo, che sarà in scena da sabato 30 ottobre a domenica 7 novembre. Prodotto da Nino Zappalà e diretto da Franco Zappalà, è il dramma di Canio, capocomico di una compagnia viaggiante, che impersona il ruolo di Pagliaccio, un marito tradito dalla sposa Colombina; ma alla finzione scenica corrisponde la realtà poiché, in effetti, la moglie Nedda, che in scena impersona Colombina, lo tradisce con Silvio.

Canio, durante la recita, di fronte al rifiuto di Nedda di svelare il nome dell’amante, uccide lei e Silvio, intervenuto per soccorrerla. Inorriditi per quanto accade in palcoscenico, Tonio e Peppe, altri due attori, non hanno il coraggio d’intervenire, ma gli spettatori che, troppo tardi si rendono conto che quanto sta succedendo non è più finzione scenica, inutilmente, tentano di dissuadere Canio il quale, compiuto il folle gesto, con tono sarcastico esclama: “la commedia è finita”.



Il ruolo di Nedda sarà interpretato da Anita Venturi, Canio da Angelo Villari e Alessandro Rinella, Tonio da Cosimo Diano, Silvio da Giovanni La Commare, Peppe da Vincenzo Bonomo. Il Coro diretto da Carmelina Di Peri, l’Orchestra diretta dal maestro Michele De Luca e la compagnia di ballo fanno parte della produzione del teatro Franco Zappalà. Il debutto dello spettacolo sarà sabato 30 ottobre alle 21.30, e poi sarà replicato domenica 31 ottobre alle 18.30, giovedì 4 novembre alle 18.30, sabato 6 novembre alle 17.30, e l’ultimo spettacolo sarà domenica 7 novembre alle 18.30. Il costo del singolo biglietto è di 30 euro a prezzo intero, 25 euro per i soci Cral, 20 euro per bambini da 6 a 10 anni. Per maggiori informazioni potete chiamare i numeri 091.543380 e 091.362764 o visitare il sito www.teatrofrancozappala.com.

ARTICOLI RECENTI