MANIFESTAZIONI

HomeMagazineCulturaTeatro

"Le Forme del Rito": danza, teatro e musica al Museo del Baglio Florio di Selinunte

Dal rito al teatro, dal mito alla religione: il neo Museo del Baglio Florio di Selinunte accoglie "Le Forme del Rito", manifestazione teatrale che parte sabato 25 novembre

Balarm
La redazione
  • 21 novembre 2017

L'attore Gaspare Balsamo

Dal racconto incentrato sulla figura del ciclope ai ritmi più ancestrali, passando per momenti di danza, musica e memoria: la rassegna "Forme del Rito" arriva al Museo del Baglio Florio di Selinunte con una potenza espressiva eccezionale e l'intento di dare luce ai riti d'età arcaica ed ellenistica.

Si tratta di un ciclo di spettacoli che partono sabato 25 novembre (visualizza il programma completo), tutti con inizio alle ore 17, che costituiscono un vero e proprio cammino che va dal rito al teatro, trasferendo nel contemporaneo quell'idea propria del mondo antico in cui l'universo era percepito come una continua rivelazione.

Il progetto, ideato dal Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa in collaborazione con Estreusa e Capuantica Festival è volto alla valorizzazione e promozione del Museo del Baglio Florio, che, inaugurato nel mese di settembre, ospita la mostra permanente "“Thois Theiois- architettura e riti da Età arcaica a ellenistica".



In tutto sono cinque gli appuntamenti in programma, che partono con "U ciclopu" di Gaspare Balsamo: uno spettacolo che attraverso il mito del ciclope, crea combinazioni di elementi reali e fantastici, tragici e grotteschi avvalendosi di codici espressivi diversi a forte matrice sud mediterranea.

Si prosegue domenica 3 dicembre con "La Cantata di li Rujni", di e con il cantautore e compositore Carlo Muratori, mentre sabato 9 dicembre sarà possibile assistere a "La Danza del Mito" con Carlotta Bruni, Rosa Merlino e Luca Piomponi che restituisce la forza e la lucentezza del mito ovidiano della ninfa Dafne e del suo emblematico rifiuto.

Domenica 17 dicembre tocca invece a Giovanni Anzalone e Renato Siracusano al pianoforte portare in scena "Tra.Miti", un concerto per musica, voce, memoria e cuore. Il ciclo si conclude giovedi 21 dicembre con "I monologhi della Darbuka" di e con Giorgio Rizzo, un viaggio nella storia del ritmo a partire dal battito cardiaco.

Il costo dei biglietti è di 10 euro con riduzioni per convenzionati, associazioni e studenti, ed è possibile acquistarli direttamente al botteghino del Parco Archeologico di Selinunte in piazzale Iole Bovio Marconi (Marinella di Selinunte, 91022).

Per prenotazioni e informazioni è possibile mandare un messaggio su whatsapp al numero 333.7097449 o una mail a teatridipietra@gmail.com.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI