MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Open Music Club, a tutto jazz

Il nuovo jazz club, che porta la firma del batterista Mimmo Cafiero e di altri appassionati di jazz, programmerà musica dal vivo dal giovedì al lunedì

  • 3 febbraio 2004

Un luogo per ascoltare jazz, una sala perfettamente attrezzata sia per l’ascoltatore sia per i musicisti, affinché la musica sia la protagonista assoluta. Ed un wine bar, separato dalla sala dei concerti, punto d’incontro e di discussione tra gli appassionati, con un pianoforte per improvvisazioni e piccoli concerti estemporanei. Nasce a Palermo, in via Nicolo Turrisi 51/53, l’Open Music Club, uno spazio dedito alla musica jazz e non.

Il nuovo jazz club, che porta la firma del batterista Mimmo Cafiero e di altri appassionati di jazz, programmerà musica dal vivo dal giovedì al lunedì, spesso con un doppio appuntamento alle 21.30 e alle 23.15, con un calendario ben articolato che raggiungerà l'apice con degli “special events”, concerti in cui saranno presenti artisti di fama internazionale, e che il lunedì riserverà il palco a delle jam session. Ovviamente, ampio spazio della programmazione sarà riservato ai musicisti locali. L’ingresso sarà consentito ai soli soci (tesseramento Arci annuale 5 euro) e solo per gli “special events” ci sarà un ulteriore costo aggiuntivo di 5 euro a concerto.

Adv
Nel programma del mese di febbraio spicca il concerto d’inaugurazione del sestetto di Paul Jeffrey nei giorni 5, 6 e 7. Il sassofonista, che ha collaborato con i più grandi artisti del jazz mondiale, fra cui Thelonius Monk e Charlie Mingus, noto anche per la sua attività d’eccellente didatta sarà, tra gli altri, coadiuvato da Maurizio Carugno, uno strumentista dalla personalità vivace e dalla musicalità a largo spettro come ha già dimostrato in un tour con lo stesso Paul Jeffrey negli States.

Giovedì 12 febbraio sarà il turno del trio del percussionista Massimo Laguardia che proporrà l’intreccio tra la musica del sud ed il jazz con l’uso di svariati strumenti popolari (tammorre, zampogne ed altro). Altro “special events” è quello dei giorni 14 e 15 con il Riccardo Fassi - Ruben Chaviano Quartet: sarà interessante vedere all’opera i due strumentisti, accompagnati per l’occasione da una sezione ritmica tutta palermitana, che, non amando i luoghi comuni e i cliches, sono capaci di produrre musica di grande pathos e fantasia. Sabato 21 si potrà poi assistere al concerto del Mazzarino - Thys - Cafiero Trio: sul palco s’incontreranno i due musicisti siciliani con il versatile contrabbassista belga cresciuto sotto la guida del maestro Toots Thielemans. Tra gli artisti palermitani che si esibiranno nel mese di febbraio segnaliamo i concerti di domenica 22 con il Gianni Gebbia 091 Trio e quello di sabato 28 del Sergio Munafò Quartet. Per la programmazione completa vedi calendario. Info: telefefono 091.582513 - scuolamusicainsieme@tin.it

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI