Teatro

HomeMagazineCulturaTeatro

Sabina Guzzanti, il “reperto” gira

Lo spettacolo costituisce un percorso virtuale all’interno del quale verranno ricostruiti gli eventi ed i personaggi mediatici e politici di questo nostro momento storico

Maria Teresa de Sanctis
Attrice, regista teatrale e scrittrice
  • 24 maggio 2004

Il teatro Metropolitan di Palermo (viale Strasburgo 358), chiude la sua variegata rassegna teatrale con il nuovo spettacolo di Sabina Guzzanti “Reperto Raiot”, scritto con la collaborazione di Carlo Gabardini e Curzio Maltese e diretto da Giorgio Gallione, che oltre alle due repliche in cartellone (25 e 26 maggio alle ore 21) ne propone anche una terza (il 27). Il programma di Sabina che fece scattare la censura televisiva (di questo si è trattato) nella terza rete della nostra televisione di stato nei mesi passati, ha offerto all’artista lo spunto per questo nuovo spettacolo dove la nostra colpisce, e a fondo (e sappiamo quanto ci sia da colpire in questo ormai tanto malconcio paese) con la sua satira (forse la sola in Italia ad essere “politica”, come d’altronde è giusto che sia se di satira si tratta) più graffiante che mai. Lo spettacolo infatti costituisce un percorso virtuale all’interno del quale, tra i tanti spunti che serviranno a ricostruire, come se fossimo già in un futuro prossimo, gli eventi ed i personaggi mediatici e politici di questo nostro momento storico, si troverà anche il "Reperto Raiot", pretesto questo dal quale partirà un ‘analisi sia dei mezzi d’informazione che della politica del nostro paese.

Questa analisi sarà  fatta da Sabina nei panni di se stessa e in quelli di una lunga galleria di personaggi da lei interpretati come Bruno Vespa, Barbara Palombelli, l’onorevole Buttiglione, Antonella Clerici e altri i quali, con testi inediti, tracceranno un inquietante quadro dell’Italia degli ultimi anni fino a far apparire sul palco un Berlusconi in una veste sorprendente, che dispenserà agli italiani improbabili consigli per poter vivere bene ed "interpretare al meglio" le leggi emanate dal suo governo. Sul palco con Sabina ci saranno anche due musicisti, Maurizio Rizzuto alle percussioni e Danilo Cherni alle tastiere, che la accompagneranno dal vivo nell’esecuzione di musiche e canzoni inedite a cura di Riccardo Giagni, dai contenuti fortemente satirici. Infoline: 091.6887513, 091.6882392 e 091.6888583.

ARTICOLI RECENTI