TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

"Scena contro scena" ricorda l'Olocausto

Balarm
La redazione
  • 23 gennaio 2006

Al teatro Branciforti di Bagheria (in via Del teatro), nell’ambito di “Scenacontroscena”, rassegna di teatro e musica, organizzata con il sostegno dell’assessorato alla Cultura di Bagheria, sarà in scena venerdì 27, sabato 28 e domenica 29 gennaio alle ore 21, “Quarto spettacolo, appunti per la memoria” con Roberto Sardina, Alessandro Fricano, Angela Silvano, Federico Arnone, Roberta Scarpaci. La regia è di Rosamaria Spena, le musiche di Francesco Di Fiore. Lo spettacolo prende ispirazione da testi di Primo Levi, Peter Weiss e Moni Ovadia, alcuni dei più grandi scrittori che con i loro racconti hanno lottato o lottano tutt’oggi contro l’oblio perché l’orrore dell’OIocausto non si ripeta mai più. Una serie di “appunti” presi da alcuni dei lavori di questi autori diventano, quindi, racconto scenico di uno dei più angoscianti drammi dell’umanità di ieri e di oggi: il razzismo e le violenze compiute in suo nome. La rappresentazione diventa dunque un percorso tra storia e attualità, attraverso le memorie, i disincanti, il dolore. Uno spettacolo contro ogni razzismo, contro ogni disumana persecuzione e per la fede comunque nella vita, al di là dell’orrore. Il costo del biglietto per “Quarto spettacolo, appunti per la memoria” è di 7 euro intero, 4 euro ridotto. Apertura del botteghino alle ore 20. Per gli spettacoli in rassegna l’abbonamento intero è di 60 euro, mentre 45 euro il ridotto per studenti. Per ulteriori informazioni telefonare al 338.2304951 oppure scrivere un'e-mail a info@controscena.com.
lau.sim.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI