MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

South Central: i dj electronoise al Wintercase

Per la 4° serata della kermesse di musica elettronica la console ospiterà la coppia di dj inglesi che approda a Palermo per la prima volta

  • 9 febbraio 2011

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Dopo le tre serate in cui la console del Wintercase si è tinta di verde, bianco e rosso, al Festival internazionale di musica elettronica arriva la prima data che accoglierà due dj stranieri: venerdì 11 febbraio al Bier Garten (viale Regione Siciliana 6469, Palermo) ospiti della 4° serata della Kermesse, gli inglesi South Central, (www.myspace.com/southcentralmusic). Dopo le sonorità house dello scorso venerdì, ecco un appuntamento che dalla precedente serata si differenzia per sound e tipologia di performance, di nuovo protagonista infatti l'electrosound, con il duo di dj per la prima volta a Palermo.

Ritmi incalzanti, turbolenti sonorità e un mix irresistibile, sono le peculiarità dei dj, che Federico Gatto commenta così: «I South Central rappresentano una novità nel panorama musicale electro. Tra i numerosi dj spicca il loro nome, per potenza nel sound e nel live set. Non è un caso quindi che il duo sia stato co-protagonista di numerosi concerti dei mostri sacri della musica. Quando si parla dei South Central la loro fama li precede perché chi ha assistito ad un loro dj set non può che rimanerne entusiasta e parlarne positvamente». La coppia di noise manipulators, cresciuta tra Malta e Brighton, è considerata tra le più folli e apprezzate dell'ultimo anno. Basti pensare che le band del calibro dei Pendulum, Prodigy, Rage Against The Machine e degli Iron Maiden li hanno voluti per i loro tour internazionali. Se vi state chiedendo perché i South Central sono tanto richiesti la risposta la trovate nelle loro performance, bisogna infatti vederli dal vivo per capirlo. Influisce senz'altro che il duo sia stato considerato l'unica vera realtà rave rock crossover in giro, capace di miscelare elettronica e glam rock senza problemi, sfoderando un talento senza eguali, con la particolare caratteristica di scatenare le masse. Il loro live show è un capolavoro di distorsione digitale e virtuosismo tecnico ad alto volume.



La coppia strappa campioni a caso dai loro hard disk mentre si spinge in una serie di (spesso fatti in casa) sintetizzatori e pedali al limite del credibile. Il loro sound si contraddistingue da battiti simili ad un martello pneumatico, dal synth vorticoso e dalle chitarre titaniche. Sotto il bisturi sonoro dei South Central sono passate le tracks dei Klaxons, Metronomy, Maccabei, The Prodigy e A Place To Bury Strangers, che sono stati remixati secondo il loro personale gusto. I due dj, Rob e Keith, giunti in Sicilia lo scorso anno ad Acireale, in occasione del concerto dei Prodigy hanno aperto il live del 28 aprile. Stavolta ritornano in patria sicula, con una data tutta loro. La serata di venerdì sarà aperta dai dj Stokka aka Cookie Snap, Mr Bass feat Onassis, mentre il visual set sarà curato da Oblivious, collettivo di artisti palermitani. Il costo del biglietto per la singola serata è di 12 euro in prevendita, mentre di 15 euro al botteghino. I tickets in prevendita sono acquistabili presso il circuito di Live Ticket o presso Yankee Shop (via Isidoro La Lumia 15, Palermo). Per maggiori dettagli si può visitare il sito www.wintercasepalermo.com o scrivere a info@officinefestival.com.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE